Feb 19, 2019 Last Updated 4:55 PM, Feb 12, 2019

Avviato l’InTeR Lab, il laboratorio delle Tecnologie Santo Stefano

Visite: 86 times

Si chiama Santo Stefano Innovative Technologies in Rehabilitation Lab (abbreviato “InTeR Lab”) ed è il laboratorio recentemente costituito da Santo Stefano Riabilitazione con lo scopo di coordinare il processo di innovazione tecnologica delle attività di riabilitazione del Santo Stefano.
Il Gruppo KOS è molto attento alle innovazioni tecnologiche che vengono continuamente proposte per il miglioramento della qualità e dei risultati dei programmi riabilitativi e sta per questo sviluppando un programma di investimenti mirato a una dotazione completa e organica di apparecchiature tecnologicamente avanzate e all’aggiornamento delle conoscenze e delle abilità dei professionisti che sono coinvolti in questo processo di innovazione, medici, fisioterapisti, terapisti occupazionali, logopedisti, infermieri professionali ai quali si affiancano bioingegneri, fisici e statistici.
La progressiva introduzione di tecnologie innovative, tra le quali spiccano quelle robotiche, nei percorsi riabilitativi del Santo Stefano può condurre ai risultati sperati solo se le apparecchiature vengono affidate a professionisti adeguatamente preparati, il cui ruolo è imprescindibile per adattare gli strumenti alle esigenze delle persone da riabilitare adeguandone progressivamente l’impiego per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal team multiprofessionale di riabilitazione insieme al paziente.
I macchinari più innovativi promettono un recupero funzionale più veloce ed efficace quantificato in un miglioramento nel trattamento degli esiti dello stroke (ictus, emorragia cerebrale) e dei traumi cranici o spinali, come pure nei postumi della chirurgia ortopedica.
Robot e realtà virtuale possono consentire ai pazienti con gravi problemi di disabilità di conquistare una qualità di vita migliore e macchine di nuova generazione, come l’esoscheletro indossabile, consentono a pazienti costretti in carrozzina di stare in posizione verticale e simulare situazioni di vita reale con benefici tanto fisici quanto psicologici.
L’InTeR Lab, di cui responsabile è il dottor Massimo Vallasciani, diventa pertanto il quartier generale che coordina i vari aspetti dell’introduzione delle apparecchiature nella pratica clinica quotidiana delle varie strutture del Gruppo che verranno interessate e che saranno chiamate a cooperare e interagire tra di loro nel processo di innovazione delle prassi cliniche quotidiane.
Rientrano nel campo di competenza dell’InTeR Lab tutti gli apparati tecnologici già in uso, presso le Strutture del Gruppo, o da acquisire, che siano specificatamente destinati alla valutazione funzionale e/o alla riabilitazione di qualunque menomazione funzionale e che presentino caratteristiche innovative rispetto ad analoghe tecnologie già in commercio.