May 25, 2019 Last Updated 4:46 PM, May 24, 2019

Quotidiano della Salute

24-05-2019 Hits:41

Nuovi materiali intelligenti: un passo verso il cuore artificiale

Nuovi materiali intelligenti: un passo verso il cuore artificiale

Un approccio interdisciplinare che vede coinvolti l’Istituto nazionale di ottica del Cnr, l’Università di Firenze e il Lens ha reso possibile lo sviluppo di un innovativo materiale foto-responsivo, capace di ...

Leggi tutto

24-05-2019 Hits:43

Nuove acquisizioni sul meccanismo di ereditarietà genetica associato al cromosoma X

Nuove acquisizioni sul meccanismo di ereditarietà genetica associato al cromosoma X

Un nuovo studio internazionale, coordinato dalla Sapienza in collaborazione l’European Molecular Biology Laboratory - Rome, il Queen Mary University of London e il California Institute of Technology, fa luce ...

Leggi tutto

23-05-2019 Hits:81

LA SAPIENZA DI ROMA, FUCINA DI MEDICI DAL CINQUECENTO

LA SAPIENZA DI ROMA,  FUCINA DI MEDICI DAL CINQUECENTO

  Initium sapientiae timor Domini (“L’inizio della sapienza è il timor di Dio): così recita la scritta che appare sul portone principale della chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza, opera seicentesca del celebre ...

Leggi tutto

23-05-2019 Hits:81

FISH: luci e ombre nel decreto correttivo sull’inclusione scolastica

FISH: luci e ombre nel decreto correttivo sull’inclusione scolastica

  Nella sua ultima seduta il Consiglio dei Ministri ha approvato uno schema di decreto legislativo correttivo del decreto legislativo n. 66 del 2017, “Norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli s...

Leggi tutto

23-05-2019 Hits:99

La Sapienza e il Policlinico Umberto I inaugurano la XVI giornata nazionale della prevenzione delle malattie cardiovascolari e respiratorie

La Sapienza e il Policlinico Umberto I inaugurano la XVI giornata nazionale della prevenzione delle malattie cardiovascolari e respiratorie

Presentazione del sistema audio-video ad alta definizione per la trasmissione degli interventi in diretta e in streaming dalle sale di Cardiologia interventistica e di Cardiochirurgia del Dipartimento Cuore e...

Leggi tutto

23-05-2019 Hits:88

Mercurio in acque minerali italiane sotto la soglia

Mercurio in acque minerali italiane sotto la soglia

Pubblicato sulla rivista Chemosphere uno studio coordinato dall’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Cnr. La ricerca, con una tecnica analitica specifica per la determinazione del metallo cont...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:71

QUALITÀ E INNOVAZIONE PER I PROFESSIONISTI DELLA TERZA ETÀ

QUALITÀ E INNOVAZIONE PER I PROFESSIONISTI  DELLA TERZA ETÀ

  Le strutture che ospitano anziani (strutture socio-assistenziali, residenziali o RSA), sono sempre più attente al benessere dei propri residenti, offrendo un ventaglio di servizi sempre più ampio e di qual...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:66

SUCCESSIONI, QUANDO OCCORRE CAPIRE DI PIÙ

SUCCESSIONI, QUANDO OCCORRE CAPIRE DI PIÙ

    La Tassa di successione 2019 è un’imposta che le persone che ricevono in eredità un patrimonio, lasciato dal defunto, devono pagare allo Stato sulla base della dichiarazione di successione presentata al...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:70

LA SALUTE PARTE DALLA BOCCA

LA SALUTE PARTE  DALLA  BOCCA

  Tante sono le patologie che direttamente o indirettamente sono collegate con lo stato della salute orale:diabete, malattie cardiovascolari, malattie dell’apparato gastroenterico (cattiva digestione), studi...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:60

DENTISTA DI FAMIGLIA, questione di fiducia

DENTISTA DI FAMIGLIA, questione di fiducia

  In un convegno a Cernobbio l’uomo delle statistiche, Renato Mannheimer, ha illustrato alcuni punti fondamentali della percezione del Dentista da parte delle famiglie italiane. Tale sondaggio dimostra che i...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:61

CLINICA DENTALE: COME CURARE I “PAZIENTI SPECIALI”

CLINICA DENTALE: COME CURARE I “PAZIENTI SPECIALI”

  Può davvero rappresentare una seria criticità sociale. L’ampia fascia di popolazione composta da tutte quelle persone che presentano patologie ai denti ma che, al contempo, versano in particolari condizion...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:58

Più tutelati i professionisti, Più responsabilità sulle strutture

Più tutelati i professionisti, Più responsabilità sulle strutture

  La legge Gelli Bianco dell’8 marzo 2017 numero 24 entrata in vigore il primo aprile 2017, è nata con l’ambizione di fornire una risposta più esaustiva sul tema del  diritto alla salute, della tutela della ...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:56

Mettiamoci in ascolto

Mettiamoci in ascolto

  Nella splendida cornice del Castello arabo-normanno di Castellamare del Golfo, in provincia di Trapani, il 29 giugno si terrà il 2° convegno dell’organizzazione di volontariato “I.P.O. - Insieme Per l’Otos...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:54

La condizione degli anziani nelle regioni d’Italia

La condizione degli anziani nelle regioni d’Italia

  Non in tutte le regioni italiane gli anziani vivono allo stesso modo né l’assistenza sociosanitaria è ugualmente garantita: eppure la popolazione invecchia a ritmi sostenuti sempre più e dappertutto. sul t...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:58

Tiroide, IODOSUFFICIENZA contro il gozzo in sette Regioni

Tiroide,  IODOSUFFICIENZA contro il gozzo in sette Regioni

  Il 10% della popolazione italiana soffre di patologie tiroidee in primis le donne. È questa la stima frutto del secondo monitoraggio dell’Osservatorio Nazionale per il Monitoraggio della Iodoprofilassi in ...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:59

Associati Fisiomed: la Salute è Donna

Associati Fisiomed: la Salute è Donna

  Anche quest’anno l’8 marzo, Festa della Donna, è stato occasione di dibattito per media e istituzioni su varie tematiche legate all’universo femminile. La tutela della donna e, in particolare, della sua sa...

Leggi tutto

22-05-2019 Hits:57

SOSTIENI COOSS CON IL 5x1000 DELLA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

SOSTIENI COOSS CON IL 5x1000 DELLA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

  COOSS da oramai 40 anni lavora nel settore del sociale ed è molto sensibile alle realtà della fragilità. Per questo, anche quest’anno ha deciso di sostenere con il 5x1000 un progetto molto speciale.Si trat...

Leggi tutto

21-05-2019 Hits:80

Lazio. Ospedale dei Castelli, inaugurato lo spazio "4 Zampe con te"

Lazio. Ospedale dei Castelli, inaugurato lo spazio "4 Zampe con te"

 I degenti potranno incontrare i loro animali domestici Gli animali d’affezione rappresentano una parte integrante nella vita di chi li ama, ancor più quando ci si trova in situazioni di fragilità emotiva e fi...

Leggi tutto

LA SALUTE PARTE DALLA BOCCA

 

Tante sono le patologie che direttamente o indirettamente sono collegate con lo stato della salute orale:
diabete, malattie cardiovascolari, malattie dell’apparato gastroenterico (cattiva digestione), studi scientifici hanno dimostrato anche una correlazione tra parodontite e parto prematuro.
Una delle patologie più subdole e che ha una stretta correlazione con alcune malattie sistemiche è la parodontopatia o parodontite.
La parodontite, comunemente conosciuta con il nome di piorrea, è una vera e propria patologia che troppo spesso viene sottovalutata o ignorata. Essa si manifesta con sanguinamento spontaneo delle gengive o durante lo spazzolamento, alitosi, denti che sembrano più lunghi in quanto le gengive si ritirano e si abbassano. La causa della parodontite è la presenza di batteri all’interno della bocca, i quali nelle persone suscettibili e predisposte possono determinare danni molto gravi. I batteri si nutrono di residui di cibo che non vengono adeguatamente rimossi dalla nostra bocca dopo i pasti.
Il ministero della salute certifica che la malattia parodontale colpisce circa il 60% della popolazione, di cui il  10% manifestano forme avanzate. Vengono particolarmente colpiti gli individui compresi nelle fasce di età tra i 35 e i 46 anni.
Le principali cause sono:
a) suscettibilità dell’ospite (ereditarietà)
b) fattori ambientali
C) fattori comportamentali
Il dente può essere paragonato ad un albero con le sue radici immerse nella terra, a causa delle condizioni atmosferiche, il terreno se viene danneggiato piano piano l’albero perde la sua stabilità, ugualmente la radice del dente è immersa nella gengive e nell’osso perde la sua aderenza.
La parodontite determina il riassorbimento dei tessuti di supporto che mantengono stabili i denti. La parodontite si manifesta inizialmente sotto forma di gengivite per poi, se non adeguatamente trattata, evolvere in parodontopatia o piorrea. È dunque opportuno prestare attenzione a:
- Infiammazione delle gengive;
- Sanguinamento delle gengive;
- Tumefazione delle gengive;
- Sensibilità delle gengive;
- Alitosi;
- Recessione gengivale;
- Aumento di spazio tra i denti;
- Denti che si muovono;
- Perdita dei denti.
Oggi non è possibile tentare di controllare la parodontite senza considerare lo stato di salute nella sua integrezza e al contempo le abitudini dei singoli pazienti.
La malattia parodontale influisce negativamente su tutto il corpo, essa ha una stretta correlazione con il diabete e altre malattie sistemiche sopra menzionate. La parodontite può essere anche un segno iniziale di patologia diabetica, poiché la prevalenza delle parodontite in soggetti diabetici è il doppio o il triplo rispetto ai soggetti non diabetici.
Controllare il diabete è molto più complicato quando il paziente è affetto da parodontopatia. I pazienti che soffrono di parodontite e in contemporanea di diabete hanno maggior probabilità di sviluppare complicazioni di patologie cardiovascolari, renali e retinopatie. Il sanguinamento delle gengive non è MAI da sottovalutare poiché non rappresenta la normalità e andrebbe sempre fatto controllare da uno specialista. Il rischio non è solo la perdita dei denti ma di influenzare con altre patologie la salute dell’individuo.
La situazione si presenta complessa con il fatto che parodontite, malattie cardiovascolari, controllo metabolico del diabete e complicazioni ostetriche condividono importanti fattori di rischio.
Oltre all’igiene personale, spazzolamento regolare e pulizia del cavo orale , si consiglia controlli periodici dallo specialista poiché se adeguatamente trattata si può arrestare la progressività della malattia, stabilizzare il livello osseo, diminuire i sintomi fastidiosi, evitando infine la perdita dei denti.
Un esempio per tutti: nei pazienti diabetici un controllo costante della malattia, migliora sensibilmente i livelli glicemici e fa in modo di assumere meno farmaci.

DENTISTA DI FAMIGLIA, questione di fiducia

 
In un convegno a Cernobbio l’uomo delle statistiche, Renato Mannheimer, ha illustrato alcuni punti fondamentali della percezione del Dentista da parte delle famiglie italiane. Tale sondaggio dimostra che il Dentista di Famiglia è come il medico di famiglia, persona di fiducia. Ecco perché dev’essere bravo, serio, professionalmente preparato e… certificato!
FIDUCIA
Nove su dieci (93%) italiani ripongono la loro fiducia nel medico dentista e quasi sei su dieci (56%) dicono di averne molta. Il dentista è considerato al pari del “medico di base” (o di famiglia). Infatti il dentista e il medico di base hanno, nella popolazione, un voto di 7,6 come fiducia media, di contro a un 7,5 dei medici specialisti. Queste sono le uniche professioni per cui la maggioranza degli italiani ha sempre espresso forte fiducia.
PREVENZIONE
Gli italiani continuano a sottovalutare la prevenzione orale anche se questa consentirebbe di evitare cure ed interventi complessi e più costosi. Meno di sei italiani su dieci (57%) dichiarano di essere andati l’ultima volta del dentista meno di un anno fa.
CURA ed ESTETICA
Otto italiani su dieci ricorrerebbero subito al dentista per un’otturazione (75%) e cinque su dieci per un impianto o dentiera (51%) e l’apparecchio (46%). Solo uno su dieci rinuncerebbe a questi tre interventi. Dall’analisi emerge che sei italiani su dieci (58%) hanno forte propensione verso l’aspetto curativo. Invece per l’estetica, due italiani su dieci ricorrerebbero al dentista per un filler (19%) uno sbiancamento (15%)o per le faccette ceramiche (11%).
MEGLIO IL PRIVATO
Nove italiani su dieci hanno più fiducia nel dentista che opera in uno studio privato italiano. L’abitudine/fiducia nel proprio dentista appare il motivo principale per cui gli italiani si rivolgono al dentista di uno studio privato (82%), il secondo motivo è la vicinanza/comodità (23%), il terzo è quello di riuscire a prendere facilmente un appuntamento (15%)…
NO AL TURISMO DENTALE
L’unica alternativa al dentista privato sembra essere quella pubblica, ovvero il Sistema Sanitario Nazionale. Quattro italiani su dieci dichiarano di essersi rivolti all’Asl almeno una volta (37%). Ad affermare di essersi rivolti ad uno studio odontoiatrico in franchising è il 5% della popolazione. Pochi (4%) gli italiani che si sono curati all’estero: del “turismo odontoiatrico” non ci si fida. Più della metà di coloro che si sono rivolti a dentisti all’estero hanno dichiarato che non lo rifarebbero.

Iscriviti alla Newsletter