Nov 18, 2019 Last Updated 10:14 AM, Nov 18, 2019

Quotidiano della Salute

18-11-2019 Hits:19

"Mille giorni contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro", domani il meeting ANMIL e AIC

"Mille giorni contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro", domani il meeting ANMIL e AIC

Domani, 19 novembre, alle ore 10.30, presso la Sala del Parlamentino INAIL di Roma (Via IV Novembre, 144) si terrà l'incontro promosso da ANMIL e AIC per fare il punto su prospettive e criticità A tre anni d...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:15

Emilia-Romagna. Gli anziani tra società, economia e salute

Emilia-Romagna. Gli anziani tra società, economia e salute

Il punto sulle politiche destinate alla 'terza età' nella settima Conferenza del Piano d'azione regionale per la popolazione anziana. Gli over 65 oltrepassano il milione e tra 15 anni potrebbero superare il 3...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:24

Farmacie Comunali: la sperimentazione dei servizi è parte della nostra Mission

Farmacie Comunali: la sperimentazione dei servizi è parte della nostra Mission

Disponibilità unanime e convinta delle Farmacie Comunali a partecipare alla sperimentazione della Farmacia dei Servizi: è quanto emerso in un incontro tra i vertici di Assofarm e tutti i coordinamenti regiona...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:21

Toscana. Disabilità e autismo, passa all’unanimità proposta di risoluzione

Toscana. Disabilità e autismo, passa all’unanimità proposta di risoluzione

  Il testo sollecita alla Giunta regionale una serie di impegni per garantire il diritto a ciascuna persona ad avere una vita piena, autodeterminata e libera Garantire a ciascuna persona con disabilità e au...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:22

Friuli Venezia Giulia. Scuola in ospedale. Riccardi e Rosolen: "Siamo modello a livello italiano"

Friuli Venezia Giulia. Scuola in ospedale. Riccardi e Rosolen: "Siamo modello a livello italiano"

Il 22 novembre a Trieste si terrà il meeting sulla Scuola in ospedale (Sio) e e sull'Istruzione domiciliare (Id) "La scelta del Friuli Venezia Giulia, e di Trieste in particolare, quale sede del convegno naz...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:26

AIFA approva la rimborsabilità di una nuova terapia CAR-T

AIFA approva la rimborsabilità di una nuova terapia CAR-T

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha dato il via libera alla rimborsabilità di una nuova terapia a base di cellule CAR-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell), la seconda disponibile in Italia. La nuova terapia, d...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:85

Ricerca: scoperto un nuovo fattore dello sviluppo del tessuto muscolare

Ricerca: scoperto un nuovo fattore dello sviluppo del tessuto muscolare

      CK2, una proteinchinasi già nota per le sue attività cellulari e nei tumori non era mai stata associata alla formazione e crescita del muscolo scheletrico. La ricerca condotta da un team dell’Istitut...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:115

Mozione Obesità. ADI, IO-NET: "Doveroso riconoscimento a tutte le persone vittime dello stigma sociale a causa del peso"

Mozione Obesità. ADI, IO-NET: "Doveroso riconoscimento a tutte le persone vittime dello stigma sociale a causa del peso"

L’Associazione di dietetica e nutrizione clinica e i firmatari della Carta dei diritti e doveri della persona con obesità esprimono soddisfazione per il risultato raggiunto alla Camera dei Deputati dalla mozi...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:120

Dall’European Research Council nuovo Synergy Grant per il primo programma tutto italiano su diagnosi e controllo delle malattie neurodegenerative

Dall’European Research Council nuovo Synergy Grant per il primo programma tutto italiano su diagnosi e controllo delle malattie neurodegenerative

Nato da una collaborazione tra l’Università Sapienza e l’IIT -Istituto italiano di tecnologia lo studio è uno dei progetti che la Commissione europea ha finanziato nell’area Synergy Grants e il solo contribut...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:68

Scompenso cardiaco: urge un nuovo approccio diagnostico-terapeutico

Scompenso cardiaco: urge un nuovo approccio diagnostico-terapeutico

Una patologia che colpisce circa un milione di persone e produce oltre 190 mila ricoveri l’anno in Italia. Ancora troppe le lacune conoscitive in questo campo e troppo elevate le riospedalizzazioni, che incid...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:55

IL BAMBINO GESU’ IN UDIENZA DA PAPA FRANCESCO PER I 150 ANNI DELL’OSPEDALE

IL BAMBINO GESU’ IN UDIENZA DA PAPA FRANCESCO PER I 150 ANNI DELL’OSPEDALE

Sabato 16 novembre, nell’Aula Paolo VI, l’incontro con gli oltre 6 mila rappresentanti delle diverse sedi dell’ospedale insieme a pazienti e familiari Saranno oltre 6 mila i medici, gli infermieri, i ricercator...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:88

Sanità. L'Emilia-Romagna prima in Italia per qualità dell'offerta e capacità di rispondere ai bisogni di salute della popolazione

Sanità. L'Emilia-Romagna prima in Italia per qualità dell'offerta e capacità di rispondere ai bisogni di salute della popolazione

Il 'voto' ai sistemi sanitari regionali nel rapporto Meridiano Sanità Regional Index, elaborato da The European House - Ambrosetti e presentato ieri a Roma. Nella comparazione con le altre Regioni valutati ...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:55

Friuli Venezia Giulia. Anziani non autosufficienti, Riccardi: "Maggiore controllo sulle residenze"

Friuli Venezia Giulia. Anziani non autosufficienti, Riccardi: "Maggiore controllo sulle residenze"

"Il monitoraggio sugli ospiti delle strutture Sereni Orizzonti è stato immediato" La Regione ha intenzione di costituire un'unità di controllo su tutte le residenze per anziani non autosufficienti, in partic...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:60

Emilia-Romagna. Edilizia sanitaria: programma straordinario da quasi 320 milioni di euro

Emilia-Romagna. Edilizia sanitaria: programma straordinario da quasi 320 milioni di euro

In Emilia-Romagna realizzazione di nuovi ospedali e Case della salute, riqualificazione delle strutture e innovazione tecnologica. Grazie al cofinanziamento regionale aggiuntivo del 5%, sarà ristrutturato l'o...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:69

Marche. "Hot Topics in Gastroenterologia": ad Ancona la XXI edizione del congresso

Marche. "Hot Topics in Gastroenterologia": ad Ancona la XXI edizione del congresso

Il 15 e 16 novembre prossimi torna ad Ancona, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche, il congresso “Hot Topics in Gastroenterologia”. L’evento, che raggiunge quest...

Leggi tutto

12-11-2019 Hits:81

Bambino Gesù: alla scoperta della dieta chetogena per mangiare con più gusto

Bambino Gesù: alla scoperta della dieta chetogena per mangiare con più gusto

Nella Città del Gusto di Roma un corso per i pazienti metabolici e neurologici e per le loro famiglie. Con l’aiuto dei cuochi del Gambero Rosso per imparare i trucchi del mestiere 30 postazioni, 15 famiglie ...

Leggi tutto

12-11-2019 Hits:55

Manovra e disabilità: prime istanze della FISH

Manovra e disabilità: prime istanze della FISH

  “Il percorso per l’approvazione della legge di bilancio per il 2020 è appena iniziato, sarà sicuramente intenso e articolato, ma vorremmo che quella norma centrale per le politiche del Paese fosse contrass...

Leggi tutto

12-11-2019 Hits:77

Campania. Piano antinfluenzale 2019/2020, vaccinazioni gratuite dai 65 anni

Campania. Piano antinfluenzale 2019/2020, vaccinazioni gratuite dai 65 anni

La Regione Campania offre gratuitamente e attivamente la vaccinazione antinfluenzale ai cittadini a partire dai 65 anni ed ai soggetti classificati a rischio per patologie e/o per condizioni di vita. Il Vacc...

Leggi tutto

Friuli Venezia Giulia. Anziani non autosufficienti, Riccardi: "Maggiore controllo sulle residenze"

"Il monitoraggio sugli ospiti delle strutture Sereni Orizzonti è stato immediato"

La Regione ha intenzione di costituire un'unità di controllo su tutte le residenze per anziani non autosufficienti, in particolare quelle convenzionate con il Servizio sanitario regionale, al fine di intensificare le verifiche attraverso una programmazione e un coordinamento regionale delle attività e degli interventi degli organi delle Aziende sanitarie preposti alla vigilanza e controllo".
Lo ha ribadito il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi, annunciando che la previsione sarà inserita attraverso un emendamento di Giunta nel ddl di riforma sanitaria.
Il vicegovernatore ha fornito l'indicazione nell'ambito del dibattito sulle conseguenze della vicenda giudiziaria che riguarda le Società del gruppo "Sereni Orizzonti", oggetto di due interrogazioni consiliari incentrate sulla verifica di eventuali ripercussioni sugli ospiti delle strutture.

A tale proposito Riccardi ha reso noto che "la Regione si è immediatamente attivata convocando una riunione urgente per il giorno 25 ottobre 2019 con i commissari straordinari delle Aziende sanitarie e i vicecommissari straordinari per l'Area sociosanitaria e trasmettendo il 29 ottobre alle Aziende sanitarie una nota con la quale veniva chiesto ai commissari straordinari di adottare ogni misura utile a verificare e
garantire la continuità del servizio assistenziale nonché la quantità e qualità delle prestazioni erogate agli anziani accolti nelle strutture gestite dal Gruppo Sereni Orizzonti spa".

Inoltre, ha riferito il vicegovernatore, "L'Amministrazione regionale mantiene continui rapporti con i referenti delle Aziende sanitarie al fine di monitorare l'evoluzione della situazione nelle strutture di Sereni Orizzonti per quanto attiene i livelli di assistenza. In particolare il monitoraggio in corso - ha concluso Riccardi - ha l'obiettivo di verificare che venga garantita una adeguata copertura assistenziale nella programmazione della turnistica del personale, anche al fine di intervenire tempestivamente nel caso di carenze che possano pregiudicare il corretto svolgimento dell'attività di assistenza agli anziani".

 

Fonte: Ufficio Stampa Regione Friuli Venezia Giulia

 

Emilia-Romagna. Edilizia sanitaria: programma straordinario da quasi 320 milioni di euro

In Emilia-Romagna realizzazione di nuovi ospedali e Case della salute, riqualificazione delle strutture e innovazione tecnologica. Grazie al cofinanziamento regionale aggiuntivo del 5%, sarà ristrutturato l'ospedale di Mirandola e realizzata la nuova Casa della salute di Rimini. Programma articolato in due stralci, all'interno dell'Accordo quadro con il ministero della Salute. Nel secondo anche 174 milioni per costruire anche i due nuovi ospedali a Piacenza e Carpi. Bonaccini e Venturi: "Guardiamo già al domani con servizi e luoghi sempre più capaci di rispondere alle esigenze dei cittadini e del territorio"

La sanità dell’Emilia-Romagna guarda al futuro, con nuovi ospedali e Case della salute, strutture riqualificate all’insegna del comfort e dell’innovazione tecnologica, luoghi capaci di rispondere alle nuove esigenze di chi ci lavora e dei pazienti.

Lo fa attraverso il programma straordinario di interventi da oltre 318 milioni di euro messo a punto dalla Regione per l’edilizia sanitaria e l’ammodernamento delle tecnologie: finanziato con 302 milioni di fondi statali assegnati all’Emilia-Romagna (su un totale di 4,6 miliardi) dal Cipe (Comitato interministeriale per lo sviluppo economico), a cui si somma il cofinanziamento regionale del 5%, quindi circa 16 milioni. E proprio grazie a questi contributi regionali si sono aggiunte, rispetto alle opere previste inizialmente, la ristrutturazione dell’ospedale di Mirandola e la realizzazione della nuova Casa della salute di Rimini.

Il piano sarà diviso in due stralci, all’interno dell’Accordo quadro di programma con il ministero: nel primo rientrano tutte le opere di complessità media (38 in tutto), per un ammontare complessivo di oltre 144 milioni; nel secondo sono inclusi i due nuovi ospedali da costruire, a Piacenza e Carpi, per un totale di 174 milioni di euro. Tanto il piano di interventi, quanto l’utilizzo del cofinanziamento regionale, che hanno avuto parere favorevole oggi in Commissione, dovranno passare ora all’esame dell’Assemblea legislativa.

“Investire risorse sulle strutture e sul personale della nostra sanità: questa la strada che abbiamo percorso da inizio mandato, per dare risposte adeguate alle esigenze del territorio e servizi sempre migliori ai cittadini- afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini-. Parliamo di un piano davvero straordinario per entità dell’investimento e interventi messi in campo, peraltro non unico. Queste risorse, infatti- spiega il presidente- si aggiungono agli altri canali di finanziamento previsti, regionali e statali, con cui in tutta l’Emilia-Romagna, dal 2015 ad oggi, sono già stati realizzati o sono in fase di progettazione e realizzazione interventi di edilizia sanitaria e di ammodernamento tecnologico per oltre 380 milioni. Senza considerare il nuovo ospedale di Cesena, per cui è previsto un finanziamento statale di 156 milioni. Rafforziamo ulteriormente la nostra sanità, guardando al domani ma partendo dalle esigenze di oggi”.

“Siamo soddisfatti- aggiunge l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi- per i tempi, rapidi, con cui dopo il via libera del Cipe la nostra Regione è riuscita a definire il programma di interventi, che va ad arricchire e a completare i singoli Piani di investimento delle Aziende. Un piano messo a punto dalla Giunta, ci tengo a sottolinearlo, dopo avere ascoltato e raccolto i fabbisogni dei territori e individuato insieme gli interventi considerati necessari, prioritari e in alcuni casi urgenti. Proponiamo al ministero- chiarisce Venturi- prima della firma dell’Accordo quadro, la suddivisione in due stralci, considerata la diversità degli interventi. In particolare, la realizzazione dei due nuovi ospedali, di Piacenza e Carpi, richiederà per la complessità tempi procedimentali e amministrativi più lunghi rispetto alle altre opere proposte”.

Obiettivi del programma

Potenziamento dei servizi territoriali, attraverso la realizzazione e l’attivazione di nuove Case della salute; costruzione ex novo, completamento, adeguamento e rifunzionalizzazione di strutture ospedaliere, per garantire standard di efficacia e sicurezza nell’erogazione delle prestazioni sanitarie, migliorando al tempo stesso i luoghi di cura e la degenza in termini di comfort. Infine, l’ammodernamento tecnologico, per assicurare prestazioni efficaci e appropriate ai bisogni di salute dei cittadini: questi gli obiettivi che si pone il programma.

Il programma, nel dettaglio: gli interventi nei territori. Primo stralcio da 144,3 milioni

Per quanto riguarda il primo stralcio, il territorio di Piacenza (oltre alle risorse per il nuovo ospedale cittadino) potrà contare su 11 milioni di euro: 7 milioni per le Case della salute di Bettola, Fiorenzuola, Bobbio, Lugagnano; 2 milioni per la ristrutturazione e l’ampliamento del blocco operatorio dell’ospedale di Fiorenzuola; 1 milione e 450 mila euro per l’adeguamento strutturale e sismico dell’ospedale di Bobbio e, infine, 500mila euro per il completamento del blocco C dell’ospedale di Castel San Giovanni.

Per Parma ci sono 10 milioni di euro, di cui 4,2 circa per l’Azienda sanitaria e 5,8 per l’Azienda ospedaliera. Tutte risorse destinate al rinnovo e potenziamento delle tecnologie informatiche e biomediche.

12 milioni sono destinati all’Ausl di Reggio Emilia per il completamento del terzo lotto di lavori del Polo Materno Infantile (Mire) e per l’allestimento di tecnologie biomediche.

Modena e provincia possono contare (oltre alle risorse per il nuovo ospedale di Carpi) su 24,3 milioni, tra Ausl e Azienda ospedaliera. Sono previsti interventi di rinnovo delle tecnologie biomediche e l’introduzione della cartella clinica elettronica al Policlinico (5 milioni e 600 mila euro), la realizzazione della Casa della salute per il Polo Sud-Ovest di Modena (4,9 milioni), la ristrutturazione della sede per attività distrettuali nell’ex ospedale di Modena (1,1 milioni), la creazione di due Hospice per le cure palliative (6,5 milioni), nell’area Sud e Centro di Modena, il miglioramento e la messa a norma di parti della Casa della salute di Castelfranco (1,8 milioni). Inoltre, 4,4 milioni di euro sono assegnati per il completamento della struttura da destinarsi a degenze ospedaliere e ambulatori dell’ospedale di Mirandola.

A Bologna andranno 53,5 milioni di euro. La maggior parte dei fondi, 31 milioni, è destinata alla realizzazione della nuova Maternità e Pediatria dell’ospedale Maggiore, oltre all’ampliamento del pronto soccorso per ortopedia e pediatria; alla realizzazione della Casa della salute di San Lazzaro vanno 2,5 milioni, per il centro ambulatoriale di riabilitazione nell’ospedale di Vergato 500mila euro. All’adeguamento e al rinnovo tecnologico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna sono destinati 14 milioni. Ancora, 1,5 milioni di euro vanno al Rizzoli (rinnovo e potenziamento delle tecnologie).

Tre milioni sono per l’Ausl di Imola: consentiranno la ristrutturazione della Casa della salute (primo stralcio).

Alla provincia di Ferrara sono destinati 17 milioni: 13 all’Ausl, per la riqualificazione della Casa della salute ex anello San Rocco, 4 all’Azienda ospedaliera per l’adeguamento e il rinnovo delle apparecchiature tecnologiche.

Per quanto riguarda la Romagna, oltre al finanziamento del nuovo ospedale di Cesena con fondi statali (156 milioni di euro) sono assegnate risorse per la costruzione della nuova Casa della salute di Rimini (8,2 milioni) e di un nuovo edificio per servizi amministrativi nell’ospedale di Ravenna (3,7 milioni).

Secondo stralcio: 174 milioni per i nuovi ospedali di Piacenza e Carpi (Mo)

Il secondo stralcio prevede la realizzazione degli ospedali di Piacenza (114 milioni) e di Carpi (60 milioni), le cui procedure urbanistiche e la progettazione richiedono un tempo significativamente maggiore rispetto a quello previsto per gli interventi del primo stralcio.
L’Azienda Usl di Piacenza, completato lo studio di prefattibilità per il nuovo ospedale, individuata dal Comune l’area su cui sorgerà il complesso, è impegnata nelle procedure per la predisposizione dello studio di fattibilità. L’Azienda Usl di Modena sta predisponendo, invece, lo studio di prefattibilità per il nuovo ospedale di Carpi.

 

Fonte: Ufficio Stampa Giunta Regionale dell'Emilia-Romagna

Marche. "Hot Topics in Gastroenterologia": ad Ancona la XXI edizione del congresso

Il 15 e 16 novembre prossimi torna ad Ancona, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche, il congresso “Hot Topics in Gastroenterologia”.

L’evento, che raggiunge quest’anno la ventunesima edizione, rappresenta un’importante occasione di incontro e discussione per gli specialisti gastroenterologi e i medici di medicina generale marchigiani e delle regioni del centro Italia.

Il responsabile del congresso, Prof. Antonio Benedetti, e i Dirigenti Medici della Clinica di Gastroenterologia di Ancona da lui diretta si propongono l’obiettivo di approfondire i temi di attualità in ambito gastroenterologico ed epatologico, con particolare attenzione alle più recenti innovazioni diagnostico-terapeutiche.

Prenderanno parte al congresso in qualità di relatori sia specialisti della Clinica di Gastroenterologia di Ancona e di ospedali marchigiani sia molti esperti italiani di rilievo internazionale.

La prima giornata del Congresso sarà incentrata sulle patologie pancreatiche ed epatiche. Nell’ambito delle malattie pancreatiche, infatti, si è assistito negli ultimi anni ad importanti innovazioni tecnologiche che hanno permesso una più accurata gestione diagnostico-terapeutica dei pazienti, soprattutto attraverso metodiche endoscopiche di alta specializzazione.

In ambito epatologico la discussione verterà sui recenti sviluppi delle terapie per epatite cronica C, sulla gestione integrata della steatoepatite non alcolica (NASH) e delle complicanze della cirrosi epatica e, infine, sulle nuove indicazioni a trapianto di fegato. L’Ospedale di Ancona è infatti l’unico centro trapianti della regione Marche e, tramite la Liver Unit coordinata dal Prof. Gianluca Svegliati Baroni, rappresenta un punto di riferimento per molti pazienti epatologici del centro-sud Italia.

La seconda giornata sarà incentrata sulle malattie infiammatorie croniche intestinali e sulla celiachia. Entrambe le patologie sono da anni parte integrante dell’attività assistenziale della Clinica di Gastroenterologia, che ha visto recentemente la creazione di una IBD Unit coordinata dal Dott. Antonio Di Sario e dal Dott. Emanuele Bendia, e di un ambulatorio dedicato al follow-up dei pazienti affetti da celiachia. I temi saranno affrontati da specialisti di rilievo internazionale e prevedranno anche il coinvolgimento degli Specializzandi della Clinica di Gastroenterologia con il fine di stimolare una discussione interattiva di casi clinici esemplificativi.

L’ultima sessione del congresso verterà sui recenti sviluppi in ambito dell’Endoscopia Digestiva e sarà incentrato sulle nuove indicazioni alla preparazione intestinale per colonscopia, che ha visto la recente introduzione di preparazioni a bassissimo volume, sul follow-up post-polipectomia e sulle nuove tecniche di emostasi endoscopica.

 

Fonte: Segreteria Organizzativa Congredior