Apr 19, 2019 Last Updated 4:02 PM, Apr 19, 2019

Chirurghi a confronto su responsabilità

Visite: 91 times

Un confronto sulla responsabilità del medico, i rischi professionali e la tutela della figura professionale del chirurgo plastico, del suo lavoro e dei capitali che possiede, è stato un elevato momento di discussione quanto mai attuale.
L’ASSECE, European Association of Aesthetic Surgery ha organizzato alla Casa dell’Aviatore di Roma l’incontro dal titolo: “La nuova responsabilità sanitaria e la tutela del professionista” che ha visto la partecipazione degli esperti consulenti della Fiduciaria Marche. Oltre 80 i medici iscritti al corso ECM reso possibile dal provider Advanced di Ancona. Tanti i relatori illustri dai prof. Gian Aristide Norelli e Stefania Spina che hanno parlato della legge Gelli, alla psicologa Susanna Baldi, a Serafino Ricci che è intervenuto sulla privacy mentre Walter Rossi ha parlato delle coperture assicurative con la partecipazione dell’esperto Alberto Zucchi, sia per Area Insurance Brokers che Assicuratrice Milanese.
Per la Fiduciaria Marche, sulla tutela del professionista e il funzionamento degli strumenti fiduciari, sono intervenuti il presidente Valerio Vico, Francesco De Benedetto e Federico Barbieri mentre Andrea Vicari e Valentina Ottani Sconza hanno spiegato nuovi strumenti di ingegneria del patrimonio, come il trust e l’affidamento fiduciario.
Sempre più, nella società in cui viviamo, il medico è chiamato a rispondere della responsabilità sociale che deriva dalla sua attività professionale.
Questo dibattito, voluto in particolare dal prof. Ruben Oddenino presidente di Assece e dal presidente di Fiduciaria Marche dott. Valerio Vico, è partito dalla responsabilità professionale del medico attraverso il confronto su criteri pratici, competenze e normativa, esperienze quotidiane e straordinarie. Ha suscitato infatti molto interesse l’intervento del dott. Francesco De Benedetto che, entrando nel dettaglio, ha citato casi particolari di rischio in cui il medico chirurgo potrebbe aver problemi giuridici che minano il suo patrimonio. Ecco dunque che tutelarsi per tempo appartiene ai diritti e doveri della professione medica e Fiduciaria Marche ha tutti gli strumenti per garantire ai professionisti l’efficacia giuridica della tutela dei capitali nella massima trasparenza e legalità. Proprio per questo l’Assece nella figura dell’organizzatore dott. Nicola Pepe, ha chiesto il supporto della Fiduciaria Marche e dei suoi esperti consulenti.
La Fiduciaria Marche apre così un capitolo di consulenza specifica, dedicato a chi, come i medici in genere e i chirurghi plastici nella fattispecie, può intervenire – e interviene di fatto - non solo nella sfera fisica ed estetica personale, ma anche in quella sociale e psicologica dell’individuo, fin dalle operazioni più semplici. Con tutti i rischi che ne conseguono, dai quali si può e si deve tutelarsi con largo anticipo, nell’interesse di tutti.