Dec 12, 2018 Last Updated 4:47 PM, Dec 12, 2018

Chirurgia epato-bilio-pancreatica: venerdì 8 giugno congresso ad Ancona

Visite: 122 times

La Clinica di Chirurgia Epato-biliare, pancreatica e dei Trapianti, diretta dal Prof. Marco Vivarelli, presenta l’annuale appuntamento con l’Update sulla chirurgia del fegato, delle vie biliari e del pancreas, arrivato alla terza edizione.

L’evento congressuale si svolgerà l’8 Giugno prossimo presso l’Aula Magna della Facoltà di Medicina dell’Università Politecnica delle Marche.

Facendo seguito agli importanti risultati raggiunti dall’equipe del Prof. Vivarelli in campo oncologico, a livello nazionale ed internazionale, l’evento formativo ha come principale obiettivo quello di avviare una discussione multidisciplinare sui percorsi diagnostico-terapeutici delle patologie epato-bilio-pancreatiche.

Dopo il saluto delle autorità (Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Preside della Facoltà di Medicina, Direttore di Dipartimento Medicina Sperimentale e Clinica, Direttore Generale Azienda Ospedali Riuniti e Presidente dell’ordine dei Medici), il congresso prevede le letture magistrali di due delle figure più prestigiose in campo trapiantologico mondiale, quali il Prof. Nigel Heaton, direttore della HPB and Liver Transplant Unit del King’s College Hospital di Londra (il più grande centro trapianti di fegato d’Europa), ed il Prof. Jan Lerut, direttore della Starzl Abdominal Transplant Unit dell’UCL Transplant Centre di Bruxelles, già presidente della Società Europea dei Trapianti d’organo (ESOT) e della Società Mondiale dei Trapianti di Fegato (ILTS).

Il programma dell’evento prevede altre importanti relazioni tenute da specialisti di spicco in campo internazionale, che riguarderanno gli aspetti chirurgici ma anche medici, oncologici, e radiologici del percorso diagnostico-terapeutico nel paziente affetto da epatocarcinoma (HCC), da metastasi epatiche, da colangiocarcinoma e carcinoma del pancreas.

Tra gli argomenti chirurgici che verranno dibattuti, le nuove indicazioni al trapianto di fegato rivolte in particolare ai pazienti neoplastici e la possibilità di operare i tumori del fegato con approccio miniinvasivo laparoscopico (attualmente ad Ancona oltre il 50% degli interventi al fegato viene eseguito in laparoscopia).