Jul 07, 2020 Last Updated 2:13 PM, Jul 6, 2020

Covid 19. Non lasciamo soli nelle case i nostri anziani

Visite: 90 times

Il Municipio IX di Roma chiede all’Associazione Alberto Sordi di organizzare subito un progetto di assistenza  domiciliare

L’Associazione Alberto Sordi Onlus ha ricevuto incarico dal Municipio IX di Roma di prendersi cura, con un servizio di assistenza domiciliare, degli anziani che di solito frequentano il Centro Diurno gestito dall’Associazione.

Al momento il Centro Diurno, come tutte le strutture semiresidenziali in convenzione con l’Amministrazione Capitolina, è chiuso per contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19. Tutti gli anziani che lo frequentano sono a rischio di isolamento; molti di loro, inoltre, mancano del supporto di una rete famigliare o hanno una famiglia che temporaneamente non può raggiungerli fisicamente.

Siamo pronti a dare una mano e ad offrire la nostra collaborazione. In particolare, per le persone sole e impossibilitate a muoversi – ha detto il Direttore della Fondazione Alberto Sordi Ciro Intino – mettiamo a disposizione fin da subito i nostri operatori socio-sanitari per dare assistenza e aiuto. Potremo così monitorare le condizioni dei nostri anziani, prevenire e contrastare le conseguenze di un prolungato isolamento e sostenerli nelle difficoltà concrete come l’acquisto di generi alimentari e di farmaci o il recarsi dal proprio medico di base o altre incombenze”.

Gli operatori ed i volontari dell’Associazione, anche insieme a volontari di altre istituzioni presenti nel territorio di Trigoria, potranno contattare telefonicamente tutti gli anziani assistiti perché non si sentano soli ed abbandonati. Anche questo è un modo per combattere la solitudine e la depressione delle persone in età più avanzata (e sono tante).  Questo progetto predisposto a tempo di record con il IX Municipio, sarà utile anche dopo l’emergenza di questi giorni.

Anche la possibilità di scambiare due parole e vedere una persona, amica e disponibile, aiuta: contro il virus, ogni risposta vale una battaglia.