Nov 18, 2019 Last Updated 10:14 AM, Nov 18, 2019

Quotidiano della Salute

18-11-2019 Hits:21

"Mille giorni contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro", domani il meeting ANMIL e AIC

"Mille giorni contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro", domani il meeting ANMIL e AIC

Domani, 19 novembre, alle ore 10.30, presso la Sala del Parlamentino INAIL di Roma (Via IV Novembre, 144) si terrà l'incontro promosso da ANMIL e AIC per fare il punto su prospettive e criticità A tre anni d...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:16

Emilia-Romagna. Gli anziani tra società, economia e salute

Emilia-Romagna. Gli anziani tra società, economia e salute

Il punto sulle politiche destinate alla 'terza età' nella settima Conferenza del Piano d'azione regionale per la popolazione anziana. Gli over 65 oltrepassano il milione e tra 15 anni potrebbero superare il 3...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:25

Farmacie Comunali: la sperimentazione dei servizi è parte della nostra Mission

Farmacie Comunali: la sperimentazione dei servizi è parte della nostra Mission

Disponibilità unanime e convinta delle Farmacie Comunali a partecipare alla sperimentazione della Farmacia dei Servizi: è quanto emerso in un incontro tra i vertici di Assofarm e tutti i coordinamenti regiona...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:24

Toscana. Disabilità e autismo, passa all’unanimità proposta di risoluzione

Toscana. Disabilità e autismo, passa all’unanimità proposta di risoluzione

  Il testo sollecita alla Giunta regionale una serie di impegni per garantire il diritto a ciascuna persona ad avere una vita piena, autodeterminata e libera Garantire a ciascuna persona con disabilità e au...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:23

Friuli Venezia Giulia. Scuola in ospedale. Riccardi e Rosolen: "Siamo modello a livello italiano"

Friuli Venezia Giulia. Scuola in ospedale. Riccardi e Rosolen: "Siamo modello a livello italiano"

Il 22 novembre a Trieste si terrà il meeting sulla Scuola in ospedale (Sio) e e sull'Istruzione domiciliare (Id) "La scelta del Friuli Venezia Giulia, e di Trieste in particolare, quale sede del convegno naz...

Leggi tutto

18-11-2019 Hits:27

AIFA approva la rimborsabilità di una nuova terapia CAR-T

AIFA approva la rimborsabilità di una nuova terapia CAR-T

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha dato il via libera alla rimborsabilità di una nuova terapia a base di cellule CAR-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell), la seconda disponibile in Italia. La nuova terapia, d...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:85

Ricerca: scoperto un nuovo fattore dello sviluppo del tessuto muscolare

Ricerca: scoperto un nuovo fattore dello sviluppo del tessuto muscolare

      CK2, una proteinchinasi già nota per le sue attività cellulari e nei tumori non era mai stata associata alla formazione e crescita del muscolo scheletrico. La ricerca condotta da un team dell’Istitut...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:115

Mozione Obesità. ADI, IO-NET: "Doveroso riconoscimento a tutte le persone vittime dello stigma sociale a causa del peso"

Mozione Obesità. ADI, IO-NET: "Doveroso riconoscimento a tutte le persone vittime dello stigma sociale a causa del peso"

L’Associazione di dietetica e nutrizione clinica e i firmatari della Carta dei diritti e doveri della persona con obesità esprimono soddisfazione per il risultato raggiunto alla Camera dei Deputati dalla mozi...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:120

Dall’European Research Council nuovo Synergy Grant per il primo programma tutto italiano su diagnosi e controllo delle malattie neurodegenerative

Dall’European Research Council nuovo Synergy Grant per il primo programma tutto italiano su diagnosi e controllo delle malattie neurodegenerative

Nato da una collaborazione tra l’Università Sapienza e l’IIT -Istituto italiano di tecnologia lo studio è uno dei progetti che la Commissione europea ha finanziato nell’area Synergy Grants e il solo contribut...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:69

Scompenso cardiaco: urge un nuovo approccio diagnostico-terapeutico

Scompenso cardiaco: urge un nuovo approccio diagnostico-terapeutico

Una patologia che colpisce circa un milione di persone e produce oltre 190 mila ricoveri l’anno in Italia. Ancora troppe le lacune conoscitive in questo campo e troppo elevate le riospedalizzazioni, che incid...

Leggi tutto

14-11-2019 Hits:55

IL BAMBINO GESU’ IN UDIENZA DA PAPA FRANCESCO PER I 150 ANNI DELL’OSPEDALE

IL BAMBINO GESU’ IN UDIENZA DA PAPA FRANCESCO PER I 150 ANNI DELL’OSPEDALE

Sabato 16 novembre, nell’Aula Paolo VI, l’incontro con gli oltre 6 mila rappresentanti delle diverse sedi dell’ospedale insieme a pazienti e familiari Saranno oltre 6 mila i medici, gli infermieri, i ricercator...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:88

Sanità. L'Emilia-Romagna prima in Italia per qualità dell'offerta e capacità di rispondere ai bisogni di salute della popolazione

Sanità. L'Emilia-Romagna prima in Italia per qualità dell'offerta e capacità di rispondere ai bisogni di salute della popolazione

Il 'voto' ai sistemi sanitari regionali nel rapporto Meridiano Sanità Regional Index, elaborato da The European House - Ambrosetti e presentato ieri a Roma. Nella comparazione con le altre Regioni valutati ...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:55

Friuli Venezia Giulia. Anziani non autosufficienti, Riccardi: "Maggiore controllo sulle residenze"

Friuli Venezia Giulia. Anziani non autosufficienti, Riccardi: "Maggiore controllo sulle residenze"

"Il monitoraggio sugli ospiti delle strutture Sereni Orizzonti è stato immediato" La Regione ha intenzione di costituire un'unità di controllo su tutte le residenze per anziani non autosufficienti, in partic...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:60

Emilia-Romagna. Edilizia sanitaria: programma straordinario da quasi 320 milioni di euro

Emilia-Romagna. Edilizia sanitaria: programma straordinario da quasi 320 milioni di euro

In Emilia-Romagna realizzazione di nuovi ospedali e Case della salute, riqualificazione delle strutture e innovazione tecnologica. Grazie al cofinanziamento regionale aggiuntivo del 5%, sarà ristrutturato l'o...

Leggi tutto

13-11-2019 Hits:69

Marche. "Hot Topics in Gastroenterologia": ad Ancona la XXI edizione del congresso

Marche. "Hot Topics in Gastroenterologia": ad Ancona la XXI edizione del congresso

Il 15 e 16 novembre prossimi torna ad Ancona, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche, il congresso “Hot Topics in Gastroenterologia”. L’evento, che raggiunge quest...

Leggi tutto

12-11-2019 Hits:81

Bambino Gesù: alla scoperta della dieta chetogena per mangiare con più gusto

Bambino Gesù: alla scoperta della dieta chetogena per mangiare con più gusto

Nella Città del Gusto di Roma un corso per i pazienti metabolici e neurologici e per le loro famiglie. Con l’aiuto dei cuochi del Gambero Rosso per imparare i trucchi del mestiere 30 postazioni, 15 famiglie ...

Leggi tutto

12-11-2019 Hits:55

Manovra e disabilità: prime istanze della FISH

Manovra e disabilità: prime istanze della FISH

  “Il percorso per l’approvazione della legge di bilancio per il 2020 è appena iniziato, sarà sicuramente intenso e articolato, ma vorremmo che quella norma centrale per le politiche del Paese fosse contrass...

Leggi tutto

12-11-2019 Hits:77

Campania. Piano antinfluenzale 2019/2020, vaccinazioni gratuite dai 65 anni

Campania. Piano antinfluenzale 2019/2020, vaccinazioni gratuite dai 65 anni

La Regione Campania offre gratuitamente e attivamente la vaccinazione antinfluenzale ai cittadini a partire dai 65 anni ed ai soggetti classificati a rischio per patologie e/o per condizioni di vita. Il Vacc...

Leggi tutto

Giornata Mondiale dell'Ictus. Osservatorio Ictus Italia: prevenzione e riorganizzazione per affrontare una patologia fortemente invalidante

Visite: 221 times

Stroke: si muore di meno, ma sono sempre più numerose le persone colpite che convivono con importanti disabilità. Nicoletta Reale (Presidente Osservatorio): "Rendere effettive le azioni della Risoluzione sulla Prevenzione e la Diagnosi approvata nel 2017 dalla Commissione Affari Sociali della Camera". A dicembre l'Osservatorio lancerà il suo manifesto sociale.

Il 29 ottobre si celebra in tutto il mondo – ed anche nel nostro Paese – la Giornata mondiale dell'Ictus, che giunge alla sua 14° edizione dall'anno del suo avvio nel 2006. In questa occasione Osservatorio Ictus Italia vuole richiamare l'attenzione sui numeri di questo killer silenzioso e sulle azioni che anche nel nostro Paese possono essere avviate in collaborazione tra istituzioni, SSN, specialisti, associazioni.

I “numeri dell’ictus cerebrale” sono purtroppo drammatici: lo stroke rappresenta la prima causa di invalidità nel mondo, la seconda causa di demenza e la terza causa di mortalità nei paesi occidentali. Nel nostro Paese si registrano ogni anno circa 120.000 casi di ictus, dei quali circa un terzo porta al decesso nell’arco di un anno e circa un terzo ad invalidità seria o significativa: la conseguenza di tale dato è che le persone che attualmente vivono con gli effetti invalidanti della patologia in Italia hanno raggiunto la cifra di quasi un milione.

Ricorda Nicoletta Reale, Presidente di Osservatorio Ictus Italia e Presidente dell'Associazione per la Lotta all'Ictus Cerebrale-ALICE, che “oggi si muore di meno a causa dell’ictus, ma si registra un aumento del numero totale degli eventi e delle persone colpite che convivono con importanti disabilità. Ci troviamo perciò a fronteggiare un fenomeno che da un lato vede un miglioramento di terapie, cure disponibili e organizzazione della presa in carico, mentre dall'altro registriamo un incremento degli eventi dato anche dall’invecchiamento progressivo della popolazione. Il tutto pone domande di riorganizzazione e di prevenzione che sono già state poste al centro della Risoluzione sulla prevenzione e la diagnosi dell’ictus cerebrale (N. 8-00268) approvata nel novembre 2017 dalla Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati, un documento declinato in 19 punti che impegnava il Governo Italiano su una delle patologie a maggior rischio di mortalità e disabilità,  comportando di conseguenza un peso economico e sociale a carico non soltanto del SSN e dei bilanci regionali, ma soprattutto delle famiglie che ne sono duramente provate”.

Gli impegni contenuti nella Risoluzione citata comprendono diverse attività su cui rifocalizzare l'attenzione, tra le quali: incentivare prevenzione e diagnosi di ictus e di fibrillazione atriale; favorire iniziative dedicate ad agevolare l’accesso a farmaci e dispositivi medici; sostenere progetti che incentivino l’adozione dei PDTA; promuovere campagne di sensibilizzazione per gli operatori sanitari e per la più opportuna informazione dell’opinione pubblica.

Gli obiettivi della Risoluzione su cui Osservatorio Ictus Italia richiama ancora, in occasione della Giornata Mondiale, l'attenzione di politici, istituzioni, agenzie, soggetti del Servizio Sanitario Nazionale e specialisti, sono totalmente in linea con l'Action Plan for Stroke in Europe 2018-2030, il più importante documento collaborativo e di prospettiva espresso sulla patologia dagli specialisti delle società scientifiche europee. “Gli obiettivi prioritari dell’Action Plan for Stroke in Europe 2018-2030 – ricorda Valeria Caso, membro del direttivo dell'Osservatorio Ictus Italia e Past President della Europe Stroke Organization – sono: ridurre il numero assoluto di casi di ictus in Europa del 10%; trattare il 90% o più dei pazienti colpiti da ictus in Europa all’interno delle stroke unit, come primo livello di cura; favorire l’adozione di piani nazionali per l'ictus che comprendano l'intera catena di cura, dalla prevenzione primaria fino alla vita dopo lo stroke, e implementare strategie nazionali per interventi multisettoriali di sanità pubblica che promuovano e facilitino uno stile di vita sano e riducano i fattori ambientali (incluso l'inquinamento atmosferico), socio-economici ed educativi che aumentano il rischio di ictus”.

Come già sottolineato i “numeri dell’ictus cerebrale” sono importanti: come il nostro Paese, nelle sue varie esperienze regionali, sta affrontando la vastità dei problemi rappresentati dalla patologia? “A fronte di dati importanti – risponde Valeria Caso - sono ancora poche le Unità Neurovascolari (o Stroke Units) sul territorio, a scapito soprattutto delle Regioni del Sud. Su 300 unità Neurovascolari necessarie, ne sono operative circa 190, di cui l’80% al Nord. Fra le 13 Regioni “virtuose”, soltanto Piemonte e Friuli Venezia Giulia hanno attivato un processo di informazione e partecipazione dei cittadini/pazienti in questi percorsi. Sul fronte della prevenzione primaria, le Regioni più efficaci nell’attivare percorsi di coinvolgimento degli operatori e dei cittadini sono quelle già citate più Emilia Romagna e Basilicata. Sul fronte della riabilitazione, appaiono più avanti le regioni indicate con l'aggiunta delle Marche”.

Se queste sono le “risposte sul territorio”, quali sono dunque oggi le criticità e le problematiche rilevanti su cui concentrare le azioni istituzionali e complessive di politica sanitaria e prevenzione? Risponde Antonio Carolei, membro fondatore dell’Osservatorio

Ictus Italia, Past-President di ISO-Italian Stroke Organization, già Professore ordinario di Neurologia: “le criticità prioritarie sono queste: necessità di revisione ed integrazione del Decreto ministeriale 2015/70 in ordine agli Standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera; revisione critica ed applicabilità reale del modello hub and spoke in funzione della distribuzione dei presidi dedicati (stroke unit di I e II livello) e della disponibilità di reparti o servizi con competenze di radiologia e neuroradiologia interventistica; revisione dei modelli organizzativi sulla base delle più recenti acquisizioni in ordine alle modalità di trattamento disponibili (trombolisi endovenosa e trombectomia meccanica), e del conseguente progressivo ampliamento della finestra terapeutica; revisione e adeguamento degli standard organizzativi, strutturali e tecnologici in rapporto a dove effettivamente sono allocati i posti letto per i pazienti con ictus acuto; revisione della rete dell’emergenza-urgenza per l’ictus cerebrale dopo analisi critica della disponibilità ed eventuale ricollocazione territoriale delle diverse figure professionali coinvolte”.

Confermando la propria continua ed autorevole attenzione sui temi dello stroke, l'Osservatorio Ictus Italia annuncia già da oggi – proprio nell'occasione della Giornata mondiale - che verrà presentato a Roma a metà dicembre, all'interno di un evento istituzionale pre-natalizio, un MANIFESTO SOCIALE in collaborazione con l'Intergruppo Parlamentare per le Malattie Cardio-Cerebrovascolari, documento all'interno del quale verranno riprese ed attualizzate le azioni già previste nella Risoluzione e sottolineate alcune delle priorità organizzative ed assistenziali rivolte ad assicurare ai pazienti ed ai cittadini la migliore risposta sanitaria alle domande che l'ictus cerebrale pone al nostro Paese.

 

Fonte: Ufficio Stampa Osservatorio Ictus Italia