Jun 19, 2019 Last Updated 8:04 AM, Jun 19, 2019

Il veterinario risponde

Visite: 146 times
A testimonianza dell’attenzione e dell’affetto che nutriamo per i nostri amici animali, ospitiamo alcune mail che ci sono arrivate in redazione. Risponde il dott, Francesco Ceccaroni, della clinica veterinaria San Giovanni di Roma, medico specializzato nelle Patologie dei piccoli animali.
CANI
“Ho un bassotto che soffre molto di reumatismi, e non lo faccio più uscire… è vecchio di 16 anni e vorrei qualche consiglio…
Pietro
“Gentile dott. Ceccaroni, abbiamo preso da poco un cucciolo. Ma è vero che il golden retriever è una razza che con l’anzianità si ammala facilmente, cagionevole di salute, specialmente di artrite?
Michela Capogrossi - Latina
Risponde il veterinario:
Il bassotto è un cane che ha bisogno di attenzioni particolari nella crescita. Anzi tutto occorre sapere dove è precisamente localizzato il dolore che avverte: un’articolazione, la schiena? Se non si riesce a capire, allora occorre o un trattamento conservativo antiinfiammatorio con prodotti naturali e/o fisioterapico oppure un trattamento come l’agopuntura, che può essere ripetuto nel tempo.
Per ciò che concerne il Golden retriever questa razza è soggetta come tutte le grosse taglie a dolori articolari e di postura. Ma non è sempre detto che si verifichino patologie gravi: sarebbe comunque meglio accertarsi all’inizio, al momento dell’adozione in casa del soggetto, accertarsi della sua provenienza, del suo pedigree. Un allevamento che si rispetti deve infatti osservare ed applicare le più elementari norme di selezione che offrono garanzie di buona salute, attraverso test genetici della razza. Degli esami importanti possono anche essere fatti a 4/6 mesi di età attraverso radiografie preventive per accertare qualsiasi sviluppo di patologie tipiche, come artrosi o altre tipologie attinenti a displasie dell’area articolare.
GATTI
Ho sei gatti, per fortuna fra la casa e il giardino, dove ho una rimessa per loro. Spesso si azzuffano con qualche randagio ma da un po’ di tempo c’è uno di pelo rosso che staziona proprio davanti al terrazzo e non se ne va. Mostra forte aggressività. Che devo fare?
Amanda Mancini, Roma
Ho un problema: trovo sempre il mio gattino ferito, specie alle orecchie e sul collo, perché litiga fuori con altri. L’altro gatto che ho in casa cercando di aiutarlo lecca le ferite e poi queste si infettano, fanno pus e cattivo odore…
Roberto da Roma - S. Giovanni
L’aggressività nei gatti – specie quando non si provvede a castrazione chimica, indolore e benefica per l’animale stesso – è fattore naturale che si verifica a circa un anno di età. In città è pericoloso lasciare il gatto libero nel quartiere sia per la natura dei rifiuti abbandonati che possono anche essere tossici, sia perché alcuni gatti sono spesso randagi abbandonati e denutriti, portatori più a meno sani di malattie. Ma non è poi vero sempre che leccandosi le ferite i gatti si infettano uno con l’altro….
Non sapevo che ci fosse un pronto soccorso nel mio quartiere per gli animali.  Ho un gatto affetto da asma… sarà il caso di farvelo vedere, ma di giorno lavoro fino a tarda sera. Spero di riuscire a passare, ma prima telefonerò… approfittando del pronto soccorso. Posso chiedere se – visto che ho sempre poco tempo – devo lasciarlo qualche giorno oppure esiste una cura da fare a casa?
PP. - Rieti
L’asma nel gatto è abbastanza diffusa. Esistono cure da fare in casa ma è sempre meglio, prima di ricorrere a farmaci animali ancorché naturali, portare in visita l’animale dal veterinario. Infatti le vie respiratorie dovranno avere un trattamento di disinfezione e i controlli dovranno avere una periodicità costante nel tempo…
UN CONIGLIO?
Al dottore veterinario: vorrei tenere un coniglio in casa. E’ sconsigliabile se sono in città? Secondo un suo consiglio, tiene compagnia? Perche penso che un cane sia troppo impegnativo da portare fuori ogni volta…Grazie per la risposta
Alessio Massi – Roma
Tenere un coniglio in casa è una splendida idea. E’ un animale che fa compagnia eccome e soprattutto in città costa poco e chiede poco tempo: purchè però – ed è davvero possibile - lo si educhi un minimo fin da piccolo.
PESCI… D’ACQUA DOLCE
Mio figlio piange in continuazione perché vuole l’acquario. Ma sono due volte che già mi muoiono i pesci rossi, già nella bolla di vetro. Sarà l’acqua? Non va bene quella del rubinetto? Devo scaldarla oppure no?Ci sono specie di pesci da casa che sono più resistenti ? Oppure quelli che vendono nelle sacchette sono già malati? Mi è anche venuto tante volte questo sospetto… Grazie per la pazienza
Rolando - Terni
Non saprei consigliare quali pesci preferire per un acquario: è una scelta varia e molto personale. I pesciolini rossi comuni sono certamente diversi da quelli di un acquario professionale. Direi quindi di sentire sempre un negozio specializzato nel settore ittiologico…
VORREI FARE VETERINARIA
La mia passione fin da piccola è fare la veterinaria, perché amo tutti gli animali. Finito il liceo però ho trovato difficoltà con l’accesso alla facoltà per l’esame a numero chiuso. Ora mi sono iscritta a Scienze, ma sono pentita.... non ho ancora dato un esame, sono al primo anno. Che posso fare?E’ vero che forse si apriranno le porte a tutti?
Morena Rasmanovich
Non so se aboliranno il numero chiuso a Veterinaria. Posso dire con sicurezza che per fare il medico degli animali occorre tanto sacrificio per applicazione, studio e preparazione, come ogni altra professione, oltre alla passione iniziale.

Iscriviti alla Newsletter