Aug 18, 2018 Last Updated 5:34 PM, Aug 7, 2018

Luca Violini e paolo Zannini in "Secondo Giovanni andò così"

Visite: 46 times

Sabato 19 maggio, alle ore 23, per la Notte Europea dei Musei, all’interno della Cattedrale di Cremona l’attore Luca Violini non poteva fare miglior regalo al pubblico proponendo il suo Radioteatro dal titolo: “Secondo Giovanni andò così”, il racconto emozionante della Passione di Cristo.

Parole che fendono il buio e pesano come macigni. La voce è di quelle che restano nella mente, entrando nel profondo di ognuno. Il testo è di San Giovanni, l’evangelista che visse la Passione di Gesù e la raccontò crudamente, con pochi aggettivi ma grande coinvolgimento personale. La musica dolce e a volte improvvisamente dura del pianista Paolo Zannini sottolinea in modo perfetto quel destino, l’immane sacrificio che segna l’Uomo Gesù, la sua morte come Re dei Giudei, la Resurrezione come speranza e dono per tutti, la sua ascesa al cielo, come Figlio di Dio. Gli effetti speciali e la regia del suono di Francesco Aquilanti fanno il resto.

“Secondo Giovanni, andò così” non è un testo qualsiasi, sono le Sacre Scritture nude e crude, che paiono magicamente prendere vita grazie alla maestrìa di Violini. D’altronde era proprio di Giovanni quel Vangelo che ribadisce subito: “In principio era il Verbo”. Un’attenta contemplazione del Golgota che percorre fino alla sepoltura il giudizio, la condanna e la consapevolezza di Gesù, che non ferma il suo esecutore e la Crocefissione, non ferma “ciò che è scritto”. Ma Giovanni si sofferma anche sull’ingenuità, l’ignoranza, la cecità di chi fu chiamato a giudicare. Anche questo era scritto. Eppure… Eppure quando la pietra tombale salta e il sudario appare vuoto, ribadendo la potenza della Resurrezione, una sorta di certezza, soddisfazione e gioia pervade lo spettatore. Come ogni volta, si ripete il Mistero della Fede che oltre le parole si annuncia e si svela, caratterizza e rafforza il messaggio del Vangelo.

L’appuntamento, organizzato dal Comune di Cremona e dalla Diocesi di Cremona con il sostegno della Banca di Piacenza, rientra nel progetto “Salita al Pordenone”. Alle ore 22,45 don Gianluca Gaiardi terrà una breve introduzione illustrando la “Crocifissione” l’imponente, per dimensioni e stile, affresco realizzato dal Pordenone al quale Luca Violini si ispira con il suo nuovo racconto e che farà da sfondo alla performance.

Nella stessa serata, dalle ore 20,30 alle 23,30 sarà possibile effettuare salite straordinarie al Torrazzo.



LUCA VIOLINI
Attore, doppiatore, regista Luca Violini è nato ad Ancona nel 1966. E’ una delle più importanti e note voci nazionali nel panorama del doppiaggio cinematografico, documentaristico, pubblicitario, televisivo e radiofonico. In qualità di speaker è la voce de La7 e dei canali satellitari Yacht & Sail, Tele Radio Padre Pio, Anica Flash, Nuvolari, per la realizzazione di trailers, comunicati, documentari, speaker sponsor e promo. La sua è la voce di numerosi attori tra cui Dolph Lundgren, Chazz Palminteri, Bruce Payne, Ron Silver, James Russo, ecc... nonché di molti personaggi dei cartoni animati tra cui Ken il guerriero, The Mask, Tommy e Oscar, Scemo più Scemo, Ranma, Hercules ecc.. Sempre in qualità di speaker ha collaborato e collabora a numerose trasmissioni televisive di successo quali, “Percorsi d’amore”, “Classic Boat”, “Alle falde del Kilimangiaro”, “Geo & Geo”, “Amore”, “Effetto Sabato”, “Stella del Sud”, ”Uno Mattina”, ecc. Da diversi anni si dedica attivamente alla creazione ed elaborazione di una particolare forma di spettacolo, la lettura teatrale, basata sulla rappresentazione audio-scenica di classici della letteratura mondiale e testi appositamente scritti per questo nuovo genere. E’ l’ideatore e assieme a Francesco Cardinali il fondatore, della struttura “Quelli che con la voce...” Produzioni, di cui è anche il Direttore Artistico.