Nov 13, 2018 Last Updated 4:35 PM, Nov 13, 2018

Michela Rostan (Vicepresidente Seconda Commissione Sanità): rilanciamo la sanità delle competenze e della sicurezza

Visite: 35 times

A Napoli, nel corso del 1° Meeting Nazionale sulle Criticità del Ssn organizzato dall'AIIC, la deputata auspica un patto tra istituzioni e ingegneria clinica per garantire sicurezza e diritti dei cittadini.
 
"Nel settore della manutenzione e sicurezza delle tecnologie per la salute il nostro Paese sconta un ritardo culturale enorme, con risposte organizzative non adeguate, livelli di obsolescenza preoccupanti e con un divario tra Nord e Sud davvero imbarazzante. È arrivato il momento di stringere un patto chiaro tra Istituzioni e ingegneri clinici per rilanciare la sanità delle competenze e della sicurezza": è quanto affermato da Michela Rostan, vicepresidente della XII Commissione Sanità della Camera intervenendo a Napoli al Meeting dell'Associazione Nazionale Ingegneri Clinici (AIIC) dedicato alla sicurezza delle apparecchiature tecnologiche del Servizio Sanitario Nazionale.
 
"La sicurezza dei cittadini e dei pazienti, la tutela e la prevenzione sono attenzioni e valori che guidano la mia attività politica ed è per questo che ho voluto partecipare a questo Meeting AIIC", ha detto l'onorevole Rostan di fronte ad oltre 300 esperti ed operatori, "E quando parlo di 'patto istituzionale e professionale' mi riferisco ad un percorso che preveda prima di tutto il riconoscimento alto della professionalità specifica, perché l'ingegnere clinico e biomedico deve diventare una risorsa strategica dal punto di vista della manutenzione e sviluppo delle tecnologie. Una risorsa che contribuisca al controllo delle apparecchiature elettromedicali, ma che sia anche parte integrante dell'erogazione dei Lea, ponendo barriere agli effetti negativi della spending review"