May 24, 2019 Last Updated 1:31 PM, May 23, 2019

Consiglio Nazionale Fnovi: il veterinario sempre più determinante per il futuro del pianeta

Concluso ieri a Sorrento il Consiglio Nazionale della Fnovi (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Veterinari Italiani) che dal 5 al 7 aprile, presso l’Hilton Sorrento Palace, ha affrontato temi che non interessano soltanto la professione medico veterinaria ma la società tutta, per il ruolo strategico, per il benessere degli animali e per la salute pubblica.

La professione medico veterinaria vedrà in futuro il proprio ruolo crescere in centralità fino a diventare determinante per garantire salute e benessere di animali, cittadini ed ambiente.  In un contesto, mondiale, dove questi tre elementi saranno sempre più imprescindibilmente legati e concatenati.

Ad apertura del Cn Nazionale Fnovi la relazione del Presidente Gaetano Penocchio, ha sottolineato i punti fondamentali che riguardano i profondi cambiamenti in atto nella professione, dal federalismo al Sistema sanitario nazionale, dalle fake news al veterinario aziendale, solo per citare alcuni passaggi.

Al ruolo strategico della veterinaria nella Sanità di prevenzione, è stata dedicata una tavola rotonda che ha analizzato la situazione sia a livello Nazionale che internazionale e, secondo Romano Marabelli, consigliere del Direttore Generale dell’OIE, per far si che i Medici Veterinari siano determinanti e facciano la differenza, è necessario che continuino a ricoprire ruoli strategici ed apicali capaci di essere una solida interfaccia con la classe politica.  

Il consiglio Nazionale che si è appena concluso è stato dunque una importante occasione per approfondire tematiche legate alla sicurezza alimentare, alla prevenzione di maltrattamenti sugli animali legati, ad esempio, ai traffici illeciti di cuccioli che vedono nel commercio on line nuove frontiere di sviluppo difficilmente controllabili, e soprattutto il   futuro della salute del pianeta che vedrà la figura del Medico Veterinario sempre più strategica e centrale.

L’entusiasmo, la voglia, l’orgoglio di esserci in un momento dove tutto sta cambiando deve fare della nostra professione e professionalità il punto cardine del cambiamento in un’ottica di salute globale e centralità della figura del medico veterinario”: così ha concluso il Presidente Gaetano Penocchio.

Fonte: Ufficio Stampa FNOVI 

Cosmofarma 2019 - Boiron al fianco dei farmacisti per mettere il paziente al centro

Milano, 4 aprile 2019 – Le relazioni al centro: è questo il filo conduttore di Cosmofarma Exhibition 2019, che alla sua 23esima edizione pone l’accento sul tema delle relazioni umane. In linea con l’idea di una ‘farmacia di relazione’, Boiron, leader mondiale nella produzione di medicinali omeopatici, è presente a Cosmofarma con uno stand innovativo; dal 12 al 14 aprile, l’azienda incontrerà gli operatori della farmacia presso il padiglione 36, stand I14.

Da sempre, per il Gruppo Boiron il paziente è al centro di tutte le attività; in Italia, l’azienda è presente da 40 anni a fianco del farmacista, per offrire medicinali affidabili, sicuri ed efficaci, sviluppati per migliorare la qualità della vita. In un momento di profonda trasformazione per la farmacia, Boiron ha scelto di partecipare a Cosmofarma 2019 con uno stand di relazione, che ha come protagonista il “banco della farmacia di relazione”, luogo in cui alcuni farmacisti esperti in omeopatia racconteranno la propria esperienza rispetto all’opportunità che l’omeopatia può offrire per valorizzare il proprio ruolo e per la sua capacità di sviluppare un contatto profondo e duraturo con i pazienti.

In una fase di grandi sfide per la farmacia, Boiron intende ribadire il proprio impegno nell’offrire ai farmacisti la propria expertise in omeopatia e le strategie migliori per prendersi cura dei pazienti e fidelizzarli, facendoli sentire davvero al centro attraverso un consiglio personalizzato, perché focalizzato sull’individuo e non sulla malattia”, afferma Guido Guida, Direttore Commerciale di Boiron Italia. “In quest’ottica, abbiamo scelto di ospitare nel nostro stand dei farmacisti veri, che possano trasmettere ai colleghi che verranno a trovarci la passione e la propria esperienza con l’omeopatia”.

Durante la tre giorni di Cosmofarma, il personale Boiron sarò a disposizione dei farmacisti per condividere soluzioni pensate per mettere il paziente al centro della farmacia, rispettando la sua unicità e rendendolo attore della sua salute.

Inoltre, in uno spazio dedicato dello stand, i farmacisti che lo desiderano avranno la possibilità di esprimere la propria creatività, contribuendo alla realizzazione di un mosaico-collage, sotto la guida di Enya Idda, coach e artista di Omeoart, Associazione Culturale Boiron.

SNAMI: utile un unico canale formativo

Simona Autunnali: <Il contratto di formazione va rinnovato>. Gennaro Caiffa: <Il medico in formazione non è un semplice studente> Salvatore Cauchi:<Subito una riforma vera per la formazione>

Lo SNAMI (Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani) plaude alle dichiarazioni del Ministro alla Salute Giulia Grillo che ha detto che sarebbe utile un unico canale formativo. <Condividiamo appieno- dice Simona Autunnali, vicesegretario nazionale Snami - quanto dichiarato dal Ministro e auspichiamo come sindacato che anche il contratto e il percorso di formazione vengano integralmente rivisti e rinnovati. Inoltre i formandi in Medicina Generale devono avere la stessa dignità economica, formativa e contrattuale dei colleghi in specializzazione>.<Ottima considerazione di Giulia Grillo- continua Gennaro Caiffa, vicesegretario nazionale Snami -su come il medico in formazione, pur non potendosi considerare sostitutivo del personale strutturato, sia pur sempre un professionista e non un semplice studente>.<Tanti giovani su cui abbiamo investito sono oggi costretti a fuggire in altri paesi Europei- conclude Salvatore Cauchi, addetto stampa nazionale -Per contrastare seriamente l’imbuto formativo, anche in previsione dei prossimi pensionamenti, occorre una riforma vera per formare i tanti medici che nel territorio permettono con impegno e sacrificio che il SSN vada avanti e che hanno il diritto di potersi mettere in regola!>

 

Fonte: Ufficio Stampa SNAMI

Iscriviti alla Newsletter