Aug 24, 2019 Last Updated 12:47 PM, Aug 23, 2019

Quotidiano della Salute

23-08-2019 Hits:49

#ParliamoDiDiabete: atteso al 40° Meeting di Rimini l'incontro esclusivo dedicato al diabete

#ParliamoDiDiabete: atteso al 40° Meeting di Rimini l'incontro esclusivo dedicato al diabete

Un italiano su 60 non sa di averlo e 3 su 10 hanno già complicanze. Preoccupano i casi italiani di diabete che negli ultimi 30 anni sono più che raddoppiati (1 ogni 12). Allarmano soprattutto i risultati di u...

Leggi tutto

22-08-2019 Hits:49

Emilia-Romagna. Primo compleanno per l'elisoccorso notturno del Servizio sanitario regionale

Emilia-Romagna. Primo compleanno per l'elisoccorso notturno del Servizio sanitario regionale

Un anno di voli notturni per salvare vite umane, 465 missioni in tutto il territorio regionale. Percorse 44 mila miglia, oltre 366 le ore di volo. Al lavoro 62 infermieri, 15 medici rianimatori, 10 piloti, 12...

Leggi tutto

13-08-2019 Hits:170

Tumori cerebrali: dall'Istituto Regina Elena nuova scoperta per i pazienti con glioma recidivo

Tumori cerebrali: dall'Istituto Regina Elena nuova scoperta per i pazienti con glioma recidivo

Secondo uno studio clinico condotto dall'Istituto Regina Elena e pubblicato su Journal of Neuro-Oncology, il carboplatino offrirebbe benefici in termini di sopravvivenza: una valida alternativa per i malati d...

Leggi tutto

08-08-2019 Hits:236

Fondazione Ronald McDonald e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù lanciano il progetto Spiaggia Libera Tutti!

Fondazione Ronald McDonald e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù lanciano il progetto Spiaggia Libera Tutti!

Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù danno il via al progetto “Spiaggia Libera Tutti!”, per consentire agli ospiti della Casa Ronald Roma Palidoro e ai bambini in cur...

Leggi tutto

08-08-2019 Hits:247

Ricerca: un farmaco innovativo combatte gli alti livelli di trigliceridi in una malattia genetica rara

Ricerca: un farmaco innovativo combatte gli alti livelli di trigliceridi in una malattia genetica rara

Un recente studio, frutto di una collaborazione internazionale alla quale ha partecipato la Sapienza, ha dimostrato che il Volanesorsen riduce il rischio di pancreatite acuta, possibile causa di morte nei...

Leggi tutto

08-08-2019 Hits:205

AIFA approva la rimborsabilità della prima terapia CAR-T

AIFA approva la rimborsabilità della prima terapia CAR-T

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha dato il via libera alla rimborsabilità della prima terapia a base di cellule CAR-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell) disponibile in Italia. La nuova terapia, denominata Kym...

Leggi tutto

07-08-2019 Hits:140

In Italia negli ultimi 40 anni l’aria è più pulita

In Italia negli ultimi 40 anni l’aria è più pulita

L’Università degli Studi di Milano e il Consiglio nazionale delle ricerche hanno analizzato per la prima volta la visibilità orizzontale dell’atmosfera, scoprendo che, nelle zone più inquinate del Paese, la f...

Leggi tutto

07-08-2019 Hits:149

Tecnologia e salute: al via il "Premio innovazione in pediatria 2019"

Tecnologia e salute: al via il "Premio innovazione in pediatria 2019"

E’ dedicato a start up creative, originali e innovative applicate alla salute per soddisfare i bisogni dei piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Iscrizioni aperte fino al 10 settembre. Al v...

Leggi tutto

07-08-2019 Hits:176

Ricerca: Emilia-Romagna prima per numero di progetti e borse di studio

Ricerca: Emilia-Romagna prima per numero di progetti e borse di studio

  Pubblicati gli esiti del bando per la ricerca finalizzata 2018. L'Emilia-Romagna si riconferma prima in Italia per numero di progetti e borse di studio approvati e finanziati: 23, per oltre 8 milioni di ...

Leggi tutto

06-08-2019 Hits:169

Medicina di precisione in oncologia: identificato un nuovo bersaglio terapeutico

Medicina di precisione in oncologia: identificato un nuovo bersaglio terapeutico

Uno studio condotto dal Dipartimento di Medicina Molecolare della Sapienza in collaborazione con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma ha svelato un nuovo meccanismo molecolare per bloccare la crescita d...

Leggi tutto

06-08-2019 Hits:156

Tumori dell'ovaio: al Regina Elena individuate le relazioni pericolose tra alcune proteine chiave

Tumori dell'ovaio: al Regina Elena individuate le relazioni pericolose tra alcune proteine chiave

Studio pubblicato su Nature Communications chiarisce l’aggressività del tumore ovarico. Gennaro Ciliberto: “Abbiamo identificato una nuova vulnerabilità delle cellule tumorali che potrebbe essere utile a prog...

Leggi tutto

06-08-2019 Hits:192

Inclusione scolastica: dopo l'approvazione del decreto, la FISH auspica una nuova fase

Inclusione scolastica: dopo l'approvazione del decreto, la FISH auspica una nuova fase

La scorsa settimana il Consiglio dei Ministri ha definitivamente licenziato il decreto correttivo del decreto legislativo n. 66 del 2017 che, come noto, reca “Norme per la promozione dell’inclusione scolastic...

Leggi tutto

05-08-2019 Hits:178

INSIDE, il macchinario che monitora la radioterapia e ne aumenta la precisione

INSIDE, il macchinario che monitora la radioterapia e ne aumenta la precisione

CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, insieme all’INFN, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, all’Università di Pisa, alla Sapienza Università di Roma e al Museo Storico della Fisica e Centro Stu...

Leggi tutto

05-08-2019 Hits:180

Scoliosi: al Bambino Gesù si corregge con la chirurgia "flessibile"

Scoliosi: al Bambino Gesù si corregge con la chirurgia "flessibile"

Consente una maggiore mobilità dopo l’intervento. 6 i giovani pazienti sottoposti alla procedura innovativa. L’Ospedale Pediatrico della Santa Sede è uno dei principali Centri pilota in Europa  Un nuovo sist...

Leggi tutto

01-08-2019 Hits:231

Marche. Sciapichetti: “Primi in Italia a recepire la direttiva europea sulla riduzione dei rifiuti derivati da plastiche"

Marche. Sciapichetti:  “Primi in Italia a recepire la direttiva europea sulla riduzione dei rifiuti derivati da plastiche"

  “Primi in Italia! La politica ambientale della Regione Marche, basata su fatti concreti in difesa dell’ambiente e dell’economia circolare, dopo la legge sulle plastiche in mare, la legge sulla tariffa punt...

Leggi tutto

01-08-2019 Hits:214

Lazio. Abolito super ticket nazionale per 400 mila cittadini

Lazio. Abolito super ticket nazionale per 400 mila cittadini

Raggiunta intesa con i sindacati per l'abolizione del ticket nazionale sulla ricetta specialistica ambulatoriale per over 60 e categorie svantaggiate L’Assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria d...

Leggi tutto

31-07-2019 Hits:232

Panino da casa. ADI:"Bene la sentenza della Cassazione, ma è fondamentale elevare il livello qualitativo delle mense scolastiche”

Panino da casa. ADI:"Bene la sentenza della Cassazione, ma è fondamentale elevare  il livello qualitativo delle mense scolastiche”

  “I pasti consumati in ambiente scolastico non solo hanno un valore nutrizionale, ma anche educativo, l'alimentazione a scuola rappresenta un vero e proprio veicolo di proposta e acquisizione di modelli cultu...

Leggi tutto

31-07-2019 Hits:180

AIFA pubblica Rapporto Vaccini 2018

AIFA pubblica Rapporto Vaccini 2018

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha pubblicato sul portale istituzionale il Rapporto Vaccini 2018, che sintetizza le attività di sorveglianza post-marketing sui vaccini condotte in Italia nell’anno 2018...

Leggi tutto

PIANO NAZIONALE DELLA CRONICITÀ, IL PUNTO AD OGGI…

Visite: 256 times

Luglio 2019, a quasi tre anni dalla sua approvazione – 15 settembre 2016 – il Piano Nazionale Cronicità non è ancora stato recepito in 5 regioni e nelle altre i tempi di recepimento vanno da 2 a 33 mesi.
Nel 2020 le malattie croniche rappresenteranno l’80% di tutte le patologie nel mondo. Già oggi Impegnano il 70-80% delle risorse sanitarie a livello mondiale.
In Europa sono responsabili dell’86% di tutti i decessi e di una spesa sanitaria annua valutabile in 700 miliardi di euro. In Italia nel 2017 erano 24 milioni le persone ad esserne affette con una spesa complessiva pari a quasi 67 miliardi di euro.
Nella premessa del Piano Nazionale della Cronicità si legge: “Il mondo della cronicità è un’area in progressiva crescita che comporta un notevole impegno di risorse, richiedendo continuità di assistenza per periodi di lunga durata e una forte integrazione dei servizi sanitari con quelli sociali e necessitando di servizi residenziali e territoriali finora non sufficientemente disegnati e sviluppati nel nostro Paese.
Il Piano nazionale della Cronicità (PNC) nasce dall’esigenza di armonizzare a livello nazionale le attività in questo campo, proponendo un documento, condiviso con le Regioni, che, compatibilmente con la disponibilità delle risorse economiche, umane e strutturali, individui un disegno strategico comune inteso a promuovere interventi basati sulla unitarietà di approccio, centrato sulla persona ed orientato su una migliore organizzazione dei servizi e una piena responsabilizzazione di tutti gli attori dell’assistenza. Il fine è quello di contribuire al miglioramento della tutela per le persone affette da malattie croniche, riducendone il peso sull’individuo, sulla sua famiglia e sul contesto sociale, migliorando la qualità di vita, rendendo più efficaci ed efficienti i servizi sanitari in termini di prevenzione e assistenza e assicurando maggiore uniformità ed equità di accesso ai cittadini.”
Ma – come diceva S. Agostino – solo i fatti danno credibilità alle parole, ai documenti in questo caso e i fatti, non vanno nella direzione delle premesse del piano.
Tonino Aceti, portavoce della Federazione Nazionale Professioni Infermieristiche (FNOPI) ne ha seguito da vicino le vicende e ha risposto così ad alcune precise sollecitazioni.
Campania, Basilicata, Sicilia, Sardegna, Friuli Venezia Giulia non hanno ancora recepito il Piano Nazionale Cronicità, che cosa significa questo per i cittadini di quelle città?
Si allungheranno ancora i tempi per garantire ai cittadini di queste Regioni servizi socio-sanitari territoriali capaci di rispondere in modo puntuale ai bisogni di salute delle persone con fragilità e anche di quelli delle loro famiglie.  Non avere la possibilità di godere di un modello di presa in carico delle cronicità, così come previsto dal Piano Nazionale, significherà confrontarsi ancora con la frammentazione dei percorsi, con la mancata integrazione dei professionisti, con modelli organizzativi che non favoriscono la multidisciplinarità e multiprofessionalità. Il cittadino dovrà continuare a ricomporre lui tutti i pezzi del percorso. Questa inefficienza comporterà l’aumento della delega assistenziale nei confronti delle famiglie con i relativi costi privati.
Anche tra quelle che, invece, lo hanno recepito ci sono delle differenze, molte, a partire dai tempi di recepimento. Concretamente questo si riflette sull’attivazione e sull’accesso ai servizi o su cosa altro?
Le differenze in campo sono molteplici: Regioni che hanno recepito e quelle che non hanno ancora fatto nulla, chi lo ha fatto in 2 mesi e chi in 33, quelle che lo hanno fatto burocraticamente con una mera delibera e chi invece oltre al recepimento ha lavorato all’attuazione sostanziale. E’ evidente che questa eterogeneità di comportamenti regionali contribuisce ad acuire le disuguaglianze che oggi già caratterizzano il nostro Servizio Sanitario Pubblico e che i pazienti vivono sulla loro pelle. Su queste disuguaglianze è indispensabile agire subito.
E se a questo ritardo e a queste differenze nel recepimento del Piano da parte delle Regioni si aggiunge la carenza di infermieri il cittadino che cosa deve aspettare?
Aumenta la delega assistenziale nei suoi confronti, aumenta anche il senso di solitudine che è costretto a vivere, in alcuni territori del nostro Paese, nel rapporto quotidiano con la propria malattia. Un senso di solitudine nelle risposte ai bisogni, che tarderanno ad arrivare o non arriveranno proprio. Perché la mancanza e/o la carenza di infermieri impatta direttamente sul grado di accesso alle cure da parte dei cittadini, sulla capacità di risposta del SSN, sulla qualità, sulla sicurezza e sull’umanizzazione delle cure.  Gli infermieri sono il motore del SSN, grazie a loro, penso all’infermieristica di famiglia e di comunità, il Servizio Sanitario Pubblico entra nelle case delle persone, aumentando il grado di fiducia che i cittadini vi ripongono.

 


Iscriviti alla Newsletter