Oct 20, 2019 Last Updated 9:46 AM, Oct 18, 2019

Quotidiano della Salute

18-10-2019 Hits:82

Un pugno al Parkinson: la boxe senza contatto contro la malattia di Parkinson arriva all’Energy Center Villaggio Amico

Un pugno al Parkinson: la boxe senza contatto contro la malattia di Parkinson arriva all’Energy Center Villaggio Amico

Milano, 18 ottobre 2019 - Si è svolta ieri presso la palestra Energy Center Villaggio Amico la conferenza stampa Un pugno al Parkinson, un incontro per parlare e far conoscere il metodo Rock Steady Boxing nat...

Leggi tutto

17-10-2019 Hits:77

UBI Banca dona all’Associazione La Meridiana di Ascoli Piceno un montascale a cingoli per il trasporto di persone in carrozzina

UBI Banca dona all’Associazione La Meridiana di Ascoli Piceno un montascale a cingoli per il trasporto di persone in carrozzina

UBI Banca ha donato all’Associazione “La Meridiana” Onlus di Ascoli Piceno un montascale a cingoli, un sistema mobile per trasporto di persone in carrozzina, che sarà utilizzato per favorire la mobilità di pe...

Leggi tutto

17-10-2019 Hits:104

Giornata Mondiale dell'Alimentazione. ADI: non solo obesità e diabete, esiste anche la malnutrizione

Giornata Mondiale dell'Alimentazione. ADI: non solo obesità e diabete, esiste anche la malnutrizione

Ieri, 16 ottobre, si è celebrata la Giornata Mondiale dell'Alimentazione. In questa occasione, L’Associazione di dietetica e nutrizione clinica accende i riflettori su una criticità nutrizionale misconosciuta...

Leggi tutto

17-10-2019 Hits:83

Summit Italia-Svezia sulla Salute dedicato al tema del Diabete e delle Malattie Cardiovascolari

Summit Italia-Svezia sulla Salute dedicato al tema del Diabete e delle Malattie Cardiovascolari

Si è svolto il 14 ottobre 2019 nella capitale svedese il primo Summit Italia-Svezia sulla Salute sul tema del Diabete e delle Malattie cardiovascolari presso il Nobel Forum del rinomato Policlinico Universita...

Leggi tutto

17-10-2019 Hits:67

Emilia-Romagna. All'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna il primo trapianto al mondo di vertebre umane

Emilia-Romagna.  All'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna il primo trapianto al mondo di vertebre umane

Un intervento chirurgico senza precedenti, effettuato su un paziente con tumore maligno osseo. Per illustrare l'eccezionale operazione è stata indetta una conferenza stampa a cui hanno parteciperanno il presi...

Leggi tutto

16-10-2019 Hits:69

Marche. Arriva l'app per promuovere gli screening oncologici anche tra la popolazione immigrata e vulnerabile

Marche. Arriva l'app per promuovere gli screening oncologici anche tra la popolazione immigrata e vulnerabile

Una app unica in Italia, uno spot e materiale informativo in 12 lingue diverse.  Sono stati presentati ieri mattina nel corso di una conferenza stampa i prodotti del progetto nazionale realizzato dall’Osserva...

Leggi tutto

16-10-2019 Hits:102

Sanità in lutto muore Antonio Aprile

Sanità in lutto muore Antonio Aprile

Grave perdita per la Sanità marchigiana e italiana: è morto martedì 15 aprile, dopo breve ma inarrestabile malattia, Antonio Aprile.Direttore Regionale di KOS Care per il perimetro Umbria, Lazio, Toscana. Prece...

Leggi tutto

16-10-2019 Hits:111

Oncologia: a Roma convegno sul carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente avanzato

Oncologia: a Roma convegno sul carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente avanzato

L'evento, organizzato da CERISMAS, si terrà venerdì 18 ottobre alle ore 10.30 presso la Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” Il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), per il quale si stiman...

Leggi tutto

15-10-2019 Hits:122

Campania. Emergenza sangue, in crescita le donazioni

Campania. Emergenza sangue, in crescita le donazioni

La Campania in aiuto delle altre regioni La Regione Campania, dopo due anni di criticità nella raccolta sangue, ha messo a disposizione decine di unità di sangue donate da donatori campani per le necessità a...

Leggi tutto

15-10-2019 Hits:120

Tecnologie per la salute: l'Italia sede del convegno mondiale ICEHTMC

Tecnologie per la salute: l'Italia sede del convegno mondiale ICEHTMC

Il 21-22 ottobre si apre a Roma il 3° Congresso Internazionale dell'Ingegneria Clinica. Oltre 1500 specialisti si interrogano su innovazione, qualità e sicurezza. Con una particolare attenzione su app medic...

Leggi tutto

14-10-2019 Hits:115

Veneto. Inaugurate 41 panchine rosse in 33 comuni e due grandi murales contro la violenza sulle donne

Veneto. Inaugurate 41 panchine rosse in 33 comuni e due grandi murales contro la violenza sulle donne

Un' iniziativa del progetto T.A.C.I. In campo volontari Auser, studenti,  e due famose street artist 41 panchine dipinte di rosso e due grandi murales sono stati inaugurati sabato 12 ottobre in 33 comuni del  ...

Leggi tutto

14-10-2019 Hits:123

ANMIL celebra la 69ª Giornata Nazionale per le Vittime del Lavoro sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica

ANMIL celebra la 69ª Giornata Nazionale per le Vittime del Lavoro sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica

E' stata celebrata con manifestazioni organizzate dalle sedi ANMIL in tutta Italia la 69ª edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubbl...

Leggi tutto

14-10-2019 Hits:168

Marche. Open day Menopausa agli Ospedali Riuniti di Ancona

Marche. Open day Menopausa agli Ospedali Riuniti di Ancona

Venerdì 18 ottobre Azienda Ospedali Riuniti di Ancona e Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona onlus, insieme “in rosa”: per promuovere la salute delle donne con visite gratuite Azienda Ospedaliera-Universita...

Leggi tutto

11-10-2019 Hits:174

Lazio. Vaccini: al via dal 15 ottobre la campagna antinfluenzale

Lazio. Vaccini: al via dal 15 ottobre la campagna antinfluenzale

D'Amato: "L'obiettivo è aumentare la copertura per anziani e soggetti a rischio" Prende il via nella Regione Lazio il 15 ottobre e fino al 31 dicembre, la campagna di vaccinazione antinfluenzale. E’ possibil...

Leggi tutto

11-10-2019 Hits:179

Emilia-Romagna. Ottobre, mese della prevenzione: la Regione rilancia la campagna sullo screening per il tumore del colon retto

Emilia-Romagna.  Ottobre, mese della prevenzione: la Regione rilancia la campagna sullo screening per il tumore del colon retto

Dall'avvio del progetto nel 2005, nuovi casi diminuiti del 30%. Ogni anno 600mila persone contattate per effettuare il test del sangue occulto nelle feci, con l'obiettivo di andare oltre l'attuale 57% di ades...

Leggi tutto

11-10-2019 Hits:182

Disabilità, emergenza scuola. FISH incontra il Ministro Fioramonti

Disabilità, emergenza scuola. FISH incontra il Ministro Fioramonti

La Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap ha incontrato ieri il Ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, in un confronto molto intenso e di chiarimento La FISH teneva in modo particolare ...

Leggi tutto

10-10-2019 Hits:141

Toscana. Approvato il Piano regionale 2018-2020

Toscana. Approvato il Piano regionale 2018-2020

L’atto ha ricevuto il voto favorevole della maggioranza. Numerosi gli emendamenti discussi e votati in aula L’aula ha approvato, dopo una lunga discussione, il Piano sanitario e sociale integrato (Pssir) 201...

Leggi tutto

10-10-2019 Hits:140

Marche. Convegno ad Ancona su sicurezza delle cure e nuovo piano socio-sanitario regionale

Marche. Convegno ad Ancona su sicurezza delle cure e nuovo piano socio-sanitario regionale

Diffondere la cultura della sicurezza delle cure, obiettivo prioritario per un sistema sanitario che si propone di essere efficace, efficiente e di buona qualità: è il tema del convegno svolto ieri, 9 ottobre...

Leggi tutto

PIANO NAZIONALE DELLA CRONICITÀ, IL PUNTO AD OGGI…

Visite: 312 times

Luglio 2019, a quasi tre anni dalla sua approvazione – 15 settembre 2016 – il Piano Nazionale Cronicità non è ancora stato recepito in 5 regioni e nelle altre i tempi di recepimento vanno da 2 a 33 mesi.
Nel 2020 le malattie croniche rappresenteranno l’80% di tutte le patologie nel mondo. Già oggi Impegnano il 70-80% delle risorse sanitarie a livello mondiale.
In Europa sono responsabili dell’86% di tutti i decessi e di una spesa sanitaria annua valutabile in 700 miliardi di euro. In Italia nel 2017 erano 24 milioni le persone ad esserne affette con una spesa complessiva pari a quasi 67 miliardi di euro.
Nella premessa del Piano Nazionale della Cronicità si legge: “Il mondo della cronicità è un’area in progressiva crescita che comporta un notevole impegno di risorse, richiedendo continuità di assistenza per periodi di lunga durata e una forte integrazione dei servizi sanitari con quelli sociali e necessitando di servizi residenziali e territoriali finora non sufficientemente disegnati e sviluppati nel nostro Paese.
Il Piano nazionale della Cronicità (PNC) nasce dall’esigenza di armonizzare a livello nazionale le attività in questo campo, proponendo un documento, condiviso con le Regioni, che, compatibilmente con la disponibilità delle risorse economiche, umane e strutturali, individui un disegno strategico comune inteso a promuovere interventi basati sulla unitarietà di approccio, centrato sulla persona ed orientato su una migliore organizzazione dei servizi e una piena responsabilizzazione di tutti gli attori dell’assistenza. Il fine è quello di contribuire al miglioramento della tutela per le persone affette da malattie croniche, riducendone il peso sull’individuo, sulla sua famiglia e sul contesto sociale, migliorando la qualità di vita, rendendo più efficaci ed efficienti i servizi sanitari in termini di prevenzione e assistenza e assicurando maggiore uniformità ed equità di accesso ai cittadini.”
Ma – come diceva S. Agostino – solo i fatti danno credibilità alle parole, ai documenti in questo caso e i fatti, non vanno nella direzione delle premesse del piano.
Tonino Aceti, portavoce della Federazione Nazionale Professioni Infermieristiche (FNOPI) ne ha seguito da vicino le vicende e ha risposto così ad alcune precise sollecitazioni.
Campania, Basilicata, Sicilia, Sardegna, Friuli Venezia Giulia non hanno ancora recepito il Piano Nazionale Cronicità, che cosa significa questo per i cittadini di quelle città?
Si allungheranno ancora i tempi per garantire ai cittadini di queste Regioni servizi socio-sanitari territoriali capaci di rispondere in modo puntuale ai bisogni di salute delle persone con fragilità e anche di quelli delle loro famiglie.  Non avere la possibilità di godere di un modello di presa in carico delle cronicità, così come previsto dal Piano Nazionale, significherà confrontarsi ancora con la frammentazione dei percorsi, con la mancata integrazione dei professionisti, con modelli organizzativi che non favoriscono la multidisciplinarità e multiprofessionalità. Il cittadino dovrà continuare a ricomporre lui tutti i pezzi del percorso. Questa inefficienza comporterà l’aumento della delega assistenziale nei confronti delle famiglie con i relativi costi privati.
Anche tra quelle che, invece, lo hanno recepito ci sono delle differenze, molte, a partire dai tempi di recepimento. Concretamente questo si riflette sull’attivazione e sull’accesso ai servizi o su cosa altro?
Le differenze in campo sono molteplici: Regioni che hanno recepito e quelle che non hanno ancora fatto nulla, chi lo ha fatto in 2 mesi e chi in 33, quelle che lo hanno fatto burocraticamente con una mera delibera e chi invece oltre al recepimento ha lavorato all’attuazione sostanziale. E’ evidente che questa eterogeneità di comportamenti regionali contribuisce ad acuire le disuguaglianze che oggi già caratterizzano il nostro Servizio Sanitario Pubblico e che i pazienti vivono sulla loro pelle. Su queste disuguaglianze è indispensabile agire subito.
E se a questo ritardo e a queste differenze nel recepimento del Piano da parte delle Regioni si aggiunge la carenza di infermieri il cittadino che cosa deve aspettare?
Aumenta la delega assistenziale nei suoi confronti, aumenta anche il senso di solitudine che è costretto a vivere, in alcuni territori del nostro Paese, nel rapporto quotidiano con la propria malattia. Un senso di solitudine nelle risposte ai bisogni, che tarderanno ad arrivare o non arriveranno proprio. Perché la mancanza e/o la carenza di infermieri impatta direttamente sul grado di accesso alle cure da parte dei cittadini, sulla capacità di risposta del SSN, sulla qualità, sulla sicurezza e sull’umanizzazione delle cure.  Gli infermieri sono il motore del SSN, grazie a loro, penso all’infermieristica di famiglia e di comunità, il Servizio Sanitario Pubblico entra nelle case delle persone, aumentando il grado di fiducia che i cittadini vi ripongono.