Jun 20, 2019 Last Updated 8:04 AM, Jun 19, 2019

SSN compie 40 anni. AIFI: grande conquista, ora nuove sfide

Visite: 74 times

"Fisioterapisti a disposizione per studiare migliori risposte possibili"

"Il Ssn e' una delle grandi conquiste del nostro Paese, che ha permesso di raggiungere importanti traguardi nel diritto alla salute. L'universalismo e' un fondamento che va salvaguardato e protetto da ogni possibile deriva. Il Servizio sanitario nazionale compie 40 anni e ci auguriamo che possa adattarsi adeguatamente alle nuove sfide che si presentano ad un orizzonte ormai presente". Cosi' il presidente dell'AIFI, Mauro Tavarnelli, in occasione dei 40 anni del Ssn, che il ministero della Salute festeggia oggi, a Roma, alla presenza del presidente della Repubblica, e dove AIFI e' presente con la dottoressa Daniela Gaburri, responsabile Delega Formazione Avanzata AIFI Nazionale.
"L'aumento dell'eta' media, l'aumento della sopravvivenza, l'aumento delle comorbilita' associate- prosegue Tavarnelli- rappresentano una sfida per cui e' fondamentale tracciare e attuare nuovi modelli organizzativi in cui la figura del fisioterapista puo' contribuire considerevolmente ad aumentare o preservare la sostenibilita' del Ssn".
AIFI in questi anni ha proposto la diffusione di modelli appropriati, sicuri, efficaci ed efficienti gia' attivi in diverse aziende italiane. "Tra tutti- prosegue la nota- un ruolo cruciale potra' essere svolto dalla 'fisioterapia di iniziativa', parte integrante dei piu' generali modelli di medicina di iniziativa, attraverso i quali si punta a rispondere al meglio alle persone con condizioni persistenti e/o degenerative". "La speranza- conclude il presidente AIFI- e' che il Ssn possa, nel prossimo decennio, mantenere l'alto livello fin qui garantito, migliorarlo e dare sempre piu' una risposta personalizzata ai bisogni di salute dei cittadini. Per questo noi fisioterapisti continuiamo ad essere a disposizione, a fianco dei cittadini e dei programmatori, per studiare e attuare le migliori risposte possibili".

Fonte: Ufficio Stampa AIFI


Iscriviti alla Newsletter