Attraverso 8 puntate, ciascuna accompagnata da una storia illustrata, gli ascoltatori saranno accompagnati in un viaggio nella medicina del futuro.

Ideato da Osservatorio Terapie Avanzate, e realizzato con il contributo di esperti a livello internazionale, è fruibile gratuitamente a partire da oggi

Osservatorio Terapie Avanzate si veste di nuovo e racconta le terapie avanzate attraverso un podcast: “Reshape – Un viaggio nella medicina del futuro”, una porta aperta sulla medicina del terzo millennio, il primo podcast in Italia interamente dedicato alle terapie avanzate e ad altre innovazioni tecnologiche che stanno rivoluzionando e, come suggerisce il titolo, rimodellando il concetto di cura. Ognuna delle 8 puntate in programma, che andranno a cadenza quindicinale, sarà accompagnata da una storia illustrata, alla portata anche dei più giovani. Un modo immediato e innovativo per rendere semplice un argomento complesso e fare un tuffo nella medicina del terzo millennio. La prima puntata del podcast, accompagnato dalla prima storia illustrata, è disponibile gratuitamente da oggi sul sito di Osservatorio Terapie Avanzate e sulle maggiori piattaforme di podcast (Spreaker, Spotify, Google Podcasts, Apple Podcasts, ecc.).

Esperti del settore, appassionati o, più semplicemente, ascoltatori curiosi saranno accompagnati lungo un racconto di 8 puntate: un pubblico vasto che sarà possibile raggiungere grazie a un linguaggio – e a un mezzo – semplice, adatto anche a chi si affaccia per la prima volta a questa complessa tematica.

Protagoniste delle puntate saranno la nascita, l’evoluzione e le prospettive future delle terapie avanzate, dalla terapia genica a quella cellulare, dalle terapie a base di cellule CAR-T al sistema di editing genomico CRISPR, dalle terapie a RNA fino alle terapie digitali – l’ultima frontiera dell’innovazione terapeutica – senza dimenticare il tema caldo delle fake news, un fenomeno già noto ma che è stato fortemente alimentato nel corso dell’infodemia nata dall’attuale pandemia. Ogni puntata è realizzata con il contributo di uno o più esperti italiani e internazionali del settore. Sarà un racconto sulla storia di queste terapie e quella dei pazienti per cui sono state ideate, i successi e i futuri traguardi, ma anche i fallimenti che fanno parte di qualsiasi scoperta scientifica.

“I prodotti digital audio sono di facile fruibilità e ormai alla portata di tutti. Da qui l’idea di raccontare le terapie avanzate in maniera semplice e accattivante, pur nel rispetto del rigore scientifico – ha spiegato Francesca Ceradini, Direttore Scientifico e Coordinatore Editoriale di Osservatorio Terapie Avanzate – Riuscire ad avvicinare il grande pubblico alla conoscenza sulle innovazioni biomediche è un aspetto fondamentale, soprattutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo. La pandemia COVID-19 ha aperto un vaso di Pandora evidenziando quanto siano pericolose le fake news e quanto i cittadini abbiano bisogno di avere dei riferimenti per una corretta informazione medico scientifica”.

“Reshape – Un viaggio nella medicina del futuro” è stato ideato e scritto da Francesca Ceradini, Rachele Mazzaracca ed Enrico Orzes. Le illustrazioni sono a cura di Matilda Mazzaracca, è patrocinato da Fondazione Telethon e realizzato grazie al contributo non condizionante di Celgene (ora parte di Bristol Myers Squibb), Novartis, Orchard Therapeutics, Pfizer, PTC Therapeutics, Roche e Sanofi Genzyme.

Osservatorio Terapie Avanzate (OTA) è una testata giornalistica, edita da Rarelab Srl, e un Think Tank focalizzati sulle Terapie Avanzate, termine che indica quelle terapie innovative quali terapia genica, terapia cellulare, editing genomico, CAR-T e altre terapie di precisione che stanno rivoluzionando la biomedicina. Le terapie avanzate sono considerate a tutti gli effetti farmaci, ma funzionano in maniera ben diversa dai farmaci tradizionali: si basano sull’utilizzo di DNA, cellule o tessuti – spesso manipolati geneticamente – in grado di agire, generalmente con un’unica somministrazione, direttamente sulla causa della malattia e non solo sui sintomi. Grazie anche al suo Comitato Scientifico di eccellenza, OTA è un autorevole punto di riferimento in Italia per tutti gli stakeholder impegnati nel campo delle terapie avanzate.

Shares