Donne in sanità: i dati mostrano come la quota rosa nel panorama sanitario conti picchi del 70% tra le professioni sanitarie ma solo il 25% di queste occupa posizioni apicali nel settore (dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità). L’ultimo Rapporto Oasi 2019 dell’osservatorio sulle aziende e sul sistema sanitario italiano, a cura di Cergas e Bocconi, certifica che solo il 32% dei direttori di struttura semplice è donna, percentuale che scende al 16% nelle strutture complesse. Dati che hanno portato il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri a promuovere l’istituzione di un tavolo tecnico sulla valorizzazione professionale delle donne in sanità. Il tavolo è composto da professioniste e professionisti le cui competenze eterogenee e complementari permetteranno di analizzare il tema in tutte le sue sfaccettature. Il tavolo si propone quindi di individuare le politiche e le azioni istituzionali più idonee ed efficaci per incentivare l’equo accesso delle donne ai ruoli apicali nelle professioni sanitarie. Tra i temi che verranno approfonditi, la formazione professionale, la cultura della leadership, la valorizzazione della ricerca accademica, l’analisi e la revisione della normativa attuale in un’ottica di maggiore omogeneità.

Così il Sottosegretario Sileri nel suo intervento di apertura: “L’obiettivo del tavolo tecnico è migliorare i percorsi formativi e professionali delle professioniste italiane della salute per garantire loro parità di opportunità di carriera. Garantire un equo accesso alle carriere e dunque alle posizioni di leadership alla componente femminile del personale sanitario è un obiettivo fondamentale: mi farò pertanto promotore delle proposte che emergeranno dal tavolo”. Il tavolo di lavoro dovrà concludere le proprie attività entro il 15 settembre 2022, producendo una relazione finale al Sottosegretario Sileri ed all’Ufficio di Gabinetto del Ministero, al fine di trasmettere al Governo ed al Parlamento le proposte che emergeranno.

Shares
Abilita le notifiche    OK No grazie