Al di là di ogni pregiudizio per una cura a misura della persona anziana”, promosso dalla Fondazione Alberto Sordi, che si terrà il prossimo 7 luglio dalle ore 15:00 alle 18:00 presso l’Aula Magna dell’Università Campus Bio-Medico di Roma in via Álvaro Del Portillo 21, promosso dalla Fondazione Alberto Sordi, in collaborazione con la casa editrice Dapero e l’Associazione Aster Cultura.

L’incontro è rivolto a tutti coloro che a vario titolo si prendono cura delle persone anziane (operatori, familiari e caregiver, volontari, studenti). 

I gesti di buona cura verso l’anziano sono il risultato di una cultura che è capace di valorizzare e incontrare la Persona autenticamente, al di là degli stereotipi e dei pregiudizi legati all’età. Durante l’incontro si partirà dal tema dell’ageismo, neologismo che rappresenta forme di pregiudizio e discriminazione nei confronti di una persona in ragione della sua età, per descrivere comportamenti e prassi purtroppo diffuse in tanti contesti sociali e di cura, dalle abitazioni alle strutture residenziali, collettivamente tollerate e giustificate. Si proseguirà con relazioni volte a riscoprire il valore della persona anziana nei gesti di cura, per mettere in atto la tanto ambita rivoluzione della tenerezza. Quindi, verrà trattato il tema dell’incontro fra generazioni differenti, non solo come possibilità, ma come foriero di valore sociale. Infine, verranno raccontate esperienze concrete di accoglienza maturate in diverse realtà assistenziali di valore. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Aster Cultura, durante l’evento alcuni attori e musicisti leggeranno in forma teatrale alcuni brani tratti da “Ageismo: il mistero del nome perduto” (Dapero, 2021) di Luca Lodi. 

Coloro che desiderano partecipare al pomeriggio possono scrivere a eventi@fondazionealbertosordi.it oppure compilare il form d’iscrizione al link Al di là di ogni pregiudizio – per una cura a misura della Persona anziana – Fondazione Alberto Sordi

Shares
Abilita le notifiche    OK No grazie